Calciomercato Inter, riscatto Rafinha: c’è una promessa da mantenere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:14

Arrivato a gennaio dal Barcellona, in prestito con diritto di riscatto, il brasiliano vuole restare in nerazzurro e giocare la Champions

CALCIOMERCATO INTER RISCATTO RAFINHA BARCELLONA – Che ci siano problemi per il riscatto di Rafinha da parte dell'Inter è cosa nota e ve lo raccontiamo da settimane. Il Barcellona, che ha ceduto il 25enne trequartista ai nerazzurri nella sessione di mercato di gennaio in prestito con diritto di riscatto fissato a 35 milioni di euro (più 3 di bonus), continua a mantenere una posizione rigida: non intende, allo stato attuale, concedere sconti o il prestito biennale (con obbligo di riscatto). Dunque, se la società di Suning vorrà trattenere il calciatore dovrà necessariamente versare la cifra pattuita. E ci spera anche lo stesso Rafinha che, come sostiene il 'Mundo Deportivo', punta sulla promessa verbale che i dirigenti nerazzurri gli avrebbero fatto al momento dell'arrivo a Milano: il pagamento del riscatto in caso di qualificazione alla Champions League, cosa che è poi avvenuta. Un patto tra cavalieri che adesso Rafinha si aspetta che venga rispettato, mentre il direttore sportivo Ausilio e lo stesso allenatore Luciano Spalletti hanno espressamente detto di non poter garantire questa soluzione entro il 30 giugno. Bisognerà ancora attendere, vedremo se il Barcellona ammorbidirà la sua posizione e concederà un'opportunità all'Inter. E a Rafinha, che ha già espressamente detto di voler restare a Milano.