Calciomercato Milan, sondaggio per Zaza… in attesa della UEFA

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:56

Sul club rossonero pende la spada di Damocle del massimo organismo europeo: a rischio la partecipazione alla prossima Europa League

CALCIOMERCATO MILAN ZAZA / Tutto sospeso in casa Milan. In virtù del deferimento da parte della UEFA per la violazione del FPF le strategie per il prossimo calciomercato sono state messe totalmente in stand-by. “C'è sorpresa e amarezza perché mi attendevo che la Uefa ci offrisse un settlement agreement. Da domani mattina parte l'analisi del dispositivo da parte dei nostri legali, averci deferito rappresenta un danno importante sotto il profilo dell'immagine”, ha spiegato ieri l'ad Fassone. Ora i prossimi passi prevedono un'audizione con camera giudicante del Controllo Finanziario per Club della UEFA: la società rossonera dovrà dimostrare la solidità della propria proprietà, alle prese con l'annosa questione del risarcimento del prestito di 303 milioni (da completare entro metà ottobre) concesso dal fondo Elliott per completare l’acquisizione del club la scorsa estate. Le strade possibili sono diverse: dalla ricerca di un nuovo prestito da parte Mr.Li (cosa che sta già avvenendo) alla cessione ad un altro proprietario, fino al passaggio di mano proprio alla Elliot. Ma quest’ultima ipotesi potrebbe non bastare: la UEFA vuole proprietà stabili, ecco perché – ad oggi – la probabilità maggiore è che si vada avanti con Mr.Li, completando l’aumento di capitale da 38,8 milioni (finora ne sono stati versi solo 17,8). 

Calciomercato Milan, Mirabelli prosegue sulla propria strada: Zaza e Morata nel mirino

Una situazione di totale incertezza che coinvolge anche Fiorentina e Atalanta: in caso di esclusione dalle coppe del 'Diavolo' gli orobici eviterebbero i preliminari di Europa League che andrebbero, a loro volta, ad appannaggio della società viola. E se dovesse verificarsi questa ipotesi non sarebbe da escludere la richiesta di cessione da parte di qualche big. Una cosa appare certa: in un frangente aleatorio come questo pianificare degli acquisti è quanto mai complesso. Nonostante tutto ciò, fino a quanto non verrà emesso un verdetto dalla UEFA il ds Mirabelli continuerà a lavorare secondo la proprio agenda: come sottolinea 'La Gazzetta dello Sport', proprio ieri ha incontrato a 'Casa Milan' l'agente Beppe Bozzo. Tema della discussione? Simone Zaza, attaccante classe 1991 per il quale il Valencia ha sborsato 16 milioni di euro alla Juventus per riscattarlo lo scorso aprile. Un'operazione difficile – per via di tutte le condizioni sopracitate – ma i rossoneri per il momento proseguono sulla propria strada: sondaggio esplorativo per la punta lucana – che non disdegnerebbe un ritorno in Italia, ma preferirebbe un club che giocherà in Europa – e possibile discorso per un altro assistito di Bozzo, ossia quel Alvaro Morata già cercato la scorsa estate.