Calciomercato Juventus, da Milinkovic a Higuain: ecco le richieste di Allegri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:11

Le strategie di mercato dei bianconeri dopo il vertice tra tecnico la società

CALCIOMERCATO JUVENTUS MILINKOVIC-SAVIC HIGUAIN ALLEGRI / Finito l'ennesimo campionato trionfale che ha visto la Juventus vincere di nuovo scudetto e Coppa Italia, in casa bianconera si lavora per programmare le strategie in vista della prossima stagione. Nella giornata di ieri è andato in scena un vertice tra il tecnico Massimiliano Allegri e la società: durante l'incontro, hanno gettato le basi per il calciomercato estivo che servirà a rendere la squadra ancora più competitiva per dare l'assalto a quella Champions League che manca a Torino ormai da 22 anni. Da Milinkovic-Savic a Perin, passando per Cristante e Higuain, ecco le strategie di calciomercato Juventus in vista dell'estate.

Calciomercato Juventus, sogno Milinkovic-Savic

Dal vertice tra Allegri e la società è emerso il piano che i dirigenti della 'Vecchia Signora' seguiranno da qui all'inizio del prossimo campionato. La volontà è quella di privarsi di qualche pezzo per ringiovanire la rosa e renderla ancora più competitiva. Si punta a profili giovani e di qualità. Oltre ad Emre Can (firma in arrivo dopo la finale di Champions League) il sogno nemmeno tanto velato del calciomercato Juventus è Sergej Milinkovic-Savic. Il serbo della Lazio ha tutte le carte in regola per far salire il tasso tecnico e fisico del centrocampo juventino. Nella stagione appena conclusa ha mostrato tutte le sue qualità, rendendosi straordinariamente efficace anche in zona gol. Un centrocampista completo e moderno che farebbe proprio al caso di Allegri. Trattare con Lotito non sarà facile perché vuole monetizzare il più possibile dal suo gioiellino, nonostante la mancata qualificazione alla prossima Champions League. Difficile parlare di cifre: la valutazione è altissima, non meno di 100 milioni di euro. “L'interesse da parte dei club su Milinkovic-Savic è enorme” ha dichiarato il suo agente Mateja Kezman in esclusiva a Calciomercato.it. Su di lui ci sono anche Manchester United, Manchester City e Paris Saint-Germain. La Juventus studia la situazione ed è pronta a fare uno sforzo: da qui ad agosto gli scenari potrebbero cambiare.

Si interverrà molto a centrocampo. Un altro profilo che piace molto in casa bianconera è quello di Bryan Cristante, protagonista forse della sua miglior stagione con l'Atalanta. Resta sempre aperta una porta per Paul Pogba che potrebbe lasciare il Manchester United ma ha già incassato l'interesse di Paris Saint-Germain e Real Madrid. Da tempo nel mirino anche Lorenzo Pellegrini, giocatore che piace dalle parti di Vinovo fin dai tempi di Sassuolo. Per caratteristiche tecniche ed età (classe 1996) sarebbe un profilo ideale per i bianconere, ma la Roma vuole blidare Pellegrini perché lo considere il presente e il futuro della squadra allenata da Eusebio Di Francesco.

Calciomercato Juventus, Higuain sacrificabile

In entrata si cerca anche un terzino che possa sostituire Lichtsteiner (più Darmian che Florenzi) e un nuovo difensore centrale: nel mirino Diego Godin dell'Atletico Madrid e Toby Alderweireld del Tottenham. Salutato Buffon, il titolare in porta sarà Szczesny con Perin come alternativa. In uscita? Si annunciano tanti movimenti. Sturaro in partenza, Marchisio in bilico, Alex Sandro ha tante offerte dall'estero e resta da capire il futuro di Mandzukic. All'attaccante croato non mancano le richieste: dalla Cina alla Bundesliga passando per il Milan. E' uno degli uomini chiave della Juventus, sia in campo che nello spogliatoio ma potrebbe non essere più disposto a giocare defilato e lontano dalla porta per lasciar spazio ad Higuain. Già, Higuain: c'è anche l'argentino tra i sacrificabili per rinforzare la rosa. Due anni fa Marotta e Paratici decisero di sborsare oltre 90 milioni di euro per strapparlo al Napoli e provare a vincere la Champions League. Nonostante i suoi gol, i bianconeri hanno fallito l'assalto all'Europa, continuando a vincere in Italia, cosa che succedeva regolarmente anche prima. Il 'Pipita' non ha manifestato la volontà di andare via e in società sono soddisfatti del suo operato, ma se dovesse arrivare un'offerta congrua per il suo cartellino (40/50 milioni di euro) verrà valutata per fare cassa e reinvestire in profili più giovani, tipo Alvaro Morata che strizza continuamente l'occhio ad un suo possibile ritorno.