Calciomercato Inter, Ausilio: “Cancelo e Rafinha riscatti difficili. Icardi? Ecco la volontà”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:35

Il direttore sportivo nerazzurro anticipa le strategie di mercato

CALCIOMERCATO INTER AUSILIO / Il direttore sportivo dell'Inter Piero Ausilio ha rilasciato alcune dichiarazioni alla trasmissione Rai 'Radio Anch'Io Sport'. Queste le sue parole:

LAZIO-INTER E QUALIFICAZIONE CHAMPIONS – “La Champions League porta qualcosa di meglio. Prima di tutto entusiasmo e soddisfazione, poi qualche decina di milioni… (ride, n.d.r.). Il progetto Inter è partito e vogliamo dargli continuità. E' stata un'annata positiva. La Champions era un obiettivo e ora lo faremo con ancora più forza”.

ICARDI – “Non ci sono tasselli da mettere a posto. C'è un contratto di 3 anni ancora, un tempo abbastanza lungo. Non c'è emotività in base al risultato, due mesi fa abbiamo già detto che a fine stagione ci saremmo seduti con lui e altri calciatori. La volontà è quella di dare la giusta gratificazione al ragazzo”. 

CALCIOMERCATO – “Il mercato dell'est? Tre o quattro vanno bene, ma vanno inseriti. Se di più, potrebbe sorgere qualche problema. Io parlerei sempre di qualità. C'è un blocco di italiani, penso a Ranocchia, D'Ambrosio, Eder… Ben vengano poi i talenti dall'estero. Cancelo e Rafinha? Noi siamo contenti intanto di averli presi, anche andando incontro a qualche critica per il periodo di inattività di Rafinha e perché pochi conoscevano Cancelo. Ora faremo delle valutazioni economiche, non tecniche. La Champions ci darà una mano, ma non risolve questo bilancio. Cercheremo di raggiungere i nostri obiettivi finanziari, cercando anche di trattenere questi ragazzi. Non sarà facile. Ci sono riscatti importanti e società che non hanno intenzione di discutere. La differenza Europa League-Champions è di circa quaranta milioni, a livello di group stage”.

DE VRIJ – “Io lo avrei fatto giocare ieri de Vrij, assolutamente sì. Io ho precisato solo una cosa: di questo famoso contratto, la comunicazione è stata fatta a marzo ed il deposito poco dopo. In Germania o in Inghilterra mai si sarebbe parlato di un caso de Vrij”.

HANDANOVIC – “Non ho visto un calo di Handanovic, io ho visto una stagione importantissima. E' un grandissimo portiere, un grandissimo campione e ce lo teniamo ben stretto.

FLORENZI E BRUNO PERES – “Smentisco l'interesse di Spalletti per questi due calciatori. Abbiamo iniziato in anticipo con tre acquisti e, anche senza fare nomi, sappiamo di chi stiamo parlando”.

BROZOVIC E PERISIC – “Dopo ieri sera vi direi che rimangono tutti, poi c'è la razionalità. Sono due giocatori da cui si vuole assolutamente ripartire”.

SEGUIRANNO AGGIORNAMENTI.