Real Madrid-Juventus, Varane: “Higuain grande pericolo. Non giocheremo per lo 0-0”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:13

Il difensore francese in conferenza stampa prepartita

REAL MADRID JUVENTUS ZIDANE CONFERENZA / Dopo la netta vittoria dell'andata, il Real Madrid è con un piede e mezzo già in semifinale di Champions. Ma vietato sottovalutare un avversario mai domo come la Juventus. Insieme a Zidane, nella conferenza stampa prepartita, parla Rafael Varane. Queste le sue parole offerte da Calciomercato.it:

CONDIZIONI FISICHE – “Ho avuto ogni tanto fastidi al mio ginocchio, ma questo ha fatto sì che diventassi più esperto. Ora so come gestirmi e so come lavorare in maniera specifica per sentirmi al meglio. Ora mi sento bene e so perfettamente come gestirmi”.

HIGUAIN – “Gonzalo è un grande attaccante. Ho un ottimo ricordo di lui qui al Real Madrid, ti spronava sempre a dare il tuo meglio. E' un giocatore fortissimo e sarà difficile da marcare”.

ASSENZA DYBALA – “Lui è un giocatore molto importante, ma sappiamo che chiunque lo sostituirà nella Juventus sarà un giocatore di livello altissimo. Loro sono un'ottima squadra”.

SULLA GARA DI DOMANI – “Sarà una partita difficile. Vietato pensare di esssere già passati. Noi non giocheremo per lo 0-0, non è il nostro stile e il nostro modo di giocare. Loro sono un avversario molto forte e faranno di tutto per vincere. Dobbiamo stare attenti e giocare come sappiamo”.

ASSENZA RAMOS – “Con Sergio che non giocherà sono motivato a fare ancora meglio. Sarà una grande responsabilità per me. Giocare con Casemiro in difesa? Con lui ho già provato a giocare in difesa, so bene come difende e come gioca, ma conosco bene tutti i miei compagni di reparto. Vista la difficoltà della partita bisognerà saper comunicare bene per muoverci all'unisono. Vallejo? E' un giocatore di qualità anche se non ha molta esperienza, ma gode della fiducia di tutti noi”.

RONALDO – “Quando non gioca si nota la sua assenza, ma abbiamo una rosa forte e competitiva. Chi lo sostituisce lo fa sempre al meglio”.

ADDIO BUFFON – “Non so se quella di domani sarà la sua ultima gara in Europa. Di certo mi farà molto piacere vederlo in campo. Giocare contro giocatori e uomini di questo calibro per me è un onore. E' una leggenda”.

SUGLI ANNI A MADRID – “Sono qui da sette stagioni ma ancora devo compiere 25 anni. Cerco sempre di mettermi a disposizione della squadra e dei miei compagni. Sanno che possono contare su di me”.