FOTO – Milan-Verona, tifosi contro Donnarumma: “Vattene!”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:50

La Curva Sud rossonera attacca il portiere per le vicende extracampo degli ultimi giorni con cori e striscioni. La pazienza è finita.

MILAN-VERONA DONNARUMMA / AGGIORNAMENTO ORE 21.30 – All'intervallo di Milan-Verona, Gigio Donnarumma ha lasciato per ultimo il campo prima di far ritorno nello spogliatoio. Con passo lento e volto visibilmente sconsolato (scuotendo la testa), il portiere rossonero è stato bersaglio nuovamente dei cori dei tifosi milanisti in Sud che gli hanno urlato 'vattene'.

ORE 20.50 – Voci extra campo, in particolare di mercato, scendono come la nebbia sulla settimana di Gigio Donnarumma. Il Milan è sereno, il giocatore anche ma le indiscrezioni non si placano. L'unica certezza è una sola: Gigio è in campo e deve, come sempre, dimostrare il suo valore. Quello calcistico, ovviamente. Al suo arrivo allo stadio in pullman, ha fatto seguito quello di papà Alfonso che, come di consueto, si è posizionato in tribuna a ridosso del campo e in linea con l'area di rigore per seguire il riscaldamento dei figli. Al suo ingresso in campo le casse di San Siro annullano i decibel dei pochissimi presenti in tribuna. Per la reazione del popolo milanista alle vicende degli ultimi giorni bisogna attendere le ore 20:30 dove dalla Curva Sud rossonera arrivano i primi tuoni: “Donnarumma pezzo di m… vattene!“. Alla lettura delle formazioni nessuno risponde alla chiamata di Gigio: piovono solo fischi. Prima dell'ingresso in campo e dell'arrivo tra i pali proprio sotto la Sud. Lì uno striscione che fa così: “Violenza morale 6 milioni all'anno e l'ingaggio di un fratello parassita: ora vattene la pazienza è finita“. Segnale forte. E chiaro.