Napoli-Berenguer, una trattativa rallentata dalle cessioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:53

C’è già l’accordo con il calciatore, ad un passo quello con l’Osasuna ma bisogna realizzare qualche cessione

CALCIOMERCATO NAPOLI BERENGUER / Trattenere i punti fermi del ciclo di Sarri e completare la rosa rinforzando dei reparti in cui mancano delle alternative ai titolari che possano tenere ampio anche il ventaglio di soluzioni tattiche è la 'stella polare' del calciomercato Napoli.

Nella scorsa stagione Josè Maria Callejon ha collezionato quarantanove presenze stagionali di cui quarantotto dal primo minuto, saltando solo la sfida interna contro il Genoa a causa dell'espulsione rimediata nella gara di Bologna. Il 'posto fisso' di Callejon è frutto anche dell’assenza in organico di un giocatore che possa coprire la fascia, attaccare la profondità in fase offensiva e allo stesso tempo garantire un supporto costante alla linea difensiva.

Il Napoli ha ricercato questo profilo e l'ha trovato nuovamente in Spagna, puntando il proprio focus su Pamplona, città in cui gioca l'Osasuna retrocesso nella Seconda Divisione spagnola. Il giocatore individuato è Alejandro Berenguer, esterno classe '95 duttile, di piede destro che può essere schierato su entrambe le corsie del tridente offensivo e che in alcune partite ha anche svolto il ruolo di terzino destro. Il profilo ha convinto anche Maurizio Sarri, che ha fatto visionare Berenguer dai suoi osservatori personali.

Calciomercato Napoli, c'è distanza per Berenguer

La trattativa è in corso da tempo, l'Osasuna chiede 9 milioni di euro, il prezzo della clausola rescissoria o almeno una cifra che si avvicini a tale investimento. Il presidente Sabalza ha rifiutato una proposta di 4,5 milioni di euro dell'Athletic Bilbao e non ha ancora trovato l'accordo con il Napoli, che deve alzare l'offerta di cinque milioni di euro più due di bonus presentata la scorsa settimana. Sono tanti gli intermediari in campo: gli agenti del calciatore Juan Ignacio Oyaga e Felix Tainta, aiutati da Claudio Vigorelli, e la Football Capital che, invece, supporta il Napoli nell'operazione in corso. L'accordo con il calciatore già c'è, è pronto un quinquennale da 1 milione di euro a salire poi nel corso dell'avventura napoletana. E' probabile che oggi ci sia un nuovo incontro a Milano tra tutte le parti, il Napoli ha bisogno di liberarsi di qualche pedina, mossa essenziale per inserire nella lista dei 25 Alejandro Berenguer e ancora più importante in chiave Champions, dove non vige la regola dell'uso illimitato degli Under 21.

La priorità è risolvere il caso Reina, la cessione di Zapata è fondamentale per rendere più cospicuo il budget a disposizione di Giuntoli per il calciomercato, poi ci sono alcuni elementi in uscita che possono sbloccare la campagna acquisti del club di De Laurentiis.

Oltre De Guzman e Zuniga, che non rientrano da tempo nei piani della società, ci sono Grassi, Pavoletti e Giaccherini mentre la sensazione è che per Tonelli s'attenderà il ritiro di Dimaro in modo da valutare le sue condizioni fisiche. Grassi piace al Chievo Verona che, con il direttore sportivo Romairone potrebbe imbastire una collaborazione con il Napoli, su Giaccherini c'è la Fiorentina mentre per Pavoletti ci sono discorsi avviati con l'Udinese nell’ambito dell'operazione Meret ma non è da escludere un ritorno al Genoa, soprattutto se dovesse concretizzarsi il passaggio di Simeone alla Fiorentina.