Atletico Madrid, UFFICIALE: mercato bloccato fino a gennaio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:31

Come già stabilito dalla Fifa, gli spagnoli non potranno iscrivere nuovi calciatori fino al 2018

Juventus-Real Madrid, Road to Cardiff: focus sui 'Blancos'
Watch this video on YouTube.

ATLETICO MADRID MERCATO / Confermata la sanzione per l'Atletico Madrid. Il club spagnolo, che lo scorso settembre fu punito dalla Fifa con il blocco del mercato fino al 2018 (insieme al Real Madrid), non è stato 'salvato' dalla decisione del Tas, che ha confermato anche per la prossima estate l'impossibilità di acquistare nuovi calciatori. I due club della capitale spagnola sono ritenuti colpevoli di aver messo sotto contratto giocatori stranieri minorenni, comportamento che va contro l'articolo 19 dello Statuto per il trasferimento dei calciatori. Solo a partire dal gennaio 2018, quindi, l'Atletico potrà rinforzarsi con nuovi calciatori.

I 'Colchoneros' hanno emanato un comunicato ufficiale sulla bocciatura del ricorso: “Dopo che la Corte di Arbitrato per lo Sport (CAS) ha parzialmente accolto il ricorso presentato dall'Atletico Madrid contro la sanzione inflitta dalla Commissione Disciplinare della FIFA nel caso concernente la registrazione di licenze di giocatori minorenni, riducendo le sanzioni economiche, mantenendo il divieto di iscrizione dei cartellini nel prossimo periodo del calciomercato, il nostro club desidera esprimere ciò che segue: noi crediamo che la decisione di mantenere il divieto di registrazione di giocatori per un secondo periodo, corrispondente all'estate del 2017, rappresenti un ingiustizia e un trattamento discriminatorio nei confronti della nostra organizzazione. Questa risoluzione è ingiusta e rappresenta un danno irreparabile per il nostro club; la decisione è stata inviata dopo il termine stabilito nel contratto sottoscritto dalle parti e che si è concluso ieri, 31 maggio 2017. Questa cosa è una mancanza di rispetto per la nostra istituzione. Ribadiamo che siamo stati puniti nonostante la stretta osservanza con la legge spagnola; il nostro club avanzerà da questo momento le operazioni necessarie al fine di registrare i giocatori dall'1 gennaio, quando saremo autorizzati dalla FIFA a registrare nuove licenze; abbiamo piena fiducia nella nostra squadra attuale, con la quale abbiamo raggiunto la qualificazione diretta per la Champions League per il quinto anno consecutivo e con il quale abbiamo raggiunto le semifinali di Champions League e Copa del Rey. Abbiamo un impegno con giocatori e allenatore per continuare a competere nella prossima stagione allo stesso livello, nonostante questa decisione ci faccia male, ovviamente. Insieme, squadra, club e appassionati, continueremo a lottare per i nostri obiettivi”.

Calciomercato, Atletico Madrid bloccato: possibili risvolti con l'Italia

Le ultime notizie di calciomercato estero, quindi, vedono una 'big' spagnola impossibilitata a rinforzarsi in questo calciomercato estivo. Così, ci saranno risvolti anche sull'asse Italia-Spagna. Tra i talenti del nostro campionato seguiti con attenzione dai 'Colchoneros' ci sono Icardi e Belotti, affari che quindi diventano ancora più difficili perché praticabili solo a gennaio. Discorso simile anche per Ghoulam del Napoli, che piace da tempo all'Atletico. Sembra svanire, infine, anche la possibilità del ritorno di Diego Costa, attualmente al Chelsea.

Per quanto concerne gli affari in uscita, invece, non potendoli rimpiazzare subito, difficilmente l'Atletico lascerà partire i suoi gioielli. Al momento pare sfumata la cessione Griezmann, punto fermo nella formazione di Simeone. L'Inter dovrà quindi aspettarsi un rifiuto per Correa, tra i profili vagliati da Ausilio e Sabatini, mentre si complica anche la trattativa per Vrsaljko alla Roma. Negli ultimi giorni c'è stato uno sprint del Bologna per Cerci, ma dopo questa decisione del Tas sarà più difficile trattare con l'Atletico Madrid.