Juve-Real, Ramos: “Non è la finale più difficile. Khedira uomo chiave”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:23

Il capitano dei ‘Blancos’ ha parlato della finale Champions contro i bianconeri

JUVENTUS REAL MADRID RAMOS – Si avvicina il giorno della finalissima di Champions League tra Juventus e Real Madrid. Di fronte i campioni in carica allenati da Zidane a caccia di un bis consecutivo che finora nessuno ha centrato nella moderna Coppa dei Campioni, opposti ai bianconeri di Allegri che cercano uno storico 'Triplete' dopo aver messo in bacheca scudetto e Coppa Italia. Sergio Ramos, capitano dei 'Blancos', per le news Juventus è consapevole della forza di Buffon e compagni: “Hanno una grandissima squadra, dovremo stare attenti. Ci renderanno le cose difficili, hanno eliminato finora club molto forti. Non credo sia la finale più difficile, ognuna ha qualcosa di differente, anche se Juve e Atletico sono due squadre che si assomigliano molto – ha dichiarato il difensore a 'Cadena Cope' – Un mio gol? Spero di poter segnare in un momento importante, ma preferirei vincere e non segnare. Dopo il successo in campionato abbiamo festeggiato, poi è arrivata una settimana di allenamenti molto dura che ha richiesto due giorni di recupero. Arriviamo davvero bene a questo appuntamento. Bale o Isco? Averli entrambi disponibili è la miglior notizia per il Real. Sarà dura per l'allenatore, sono entrambi fortissimi ,ma con caratteristiche diverse”.

Juventus-Real Madrid, Sergio Ramos: “Khedira giocatore chiave”

Sergio Ramos si è poi soffermato sui campioni della Juventus iniziando dall'ex rivale ai tempi del Barcellona Dani Alves, accasatosi sul calciomercato l'estate scorsa ai bianconeri: “L'ho sempre ritenuto uno dei migliori esterni del mondo, ci tiene molto anche vista l'età. Non ho bisogno di dirgli niente, non sono uno rancoroso. La sportività deve andare sopra ogni cosa, specialmente se si tratta di una finale. Higuain? Mi conosce benissimo, siamo in contatto da parecchio tempo. Sabato però può succedere di tutto: ognuno dovrà difendere i propri colori nel rispetto dell'altro. Ha fatto un'ottima stagione ed è in forma, speriamo solo che non sia in giornata. Dybala? E' rapido, gioca bene spalle alla porta e segna anche dei gol importanti. Khedira? Molti lo davano per finito: ma lui è ancora lì, è campione del mondo con la Germania e giocatore chiave per la Juve“.