Inter, Moratti: “Speriamo che i cinesi si appassionino”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:03

L’ex numero uno nerazzurro è intervenuto nel corso della cerimonia del premio “Rosa Camuna”

INTER MORATTI / Si è svolta questa mattina a la cerimonia del premio “Rosa Camuna”, ricevuto da Massimo Moratti insieme a Silvio Berlusconi dalla Regione Lombardia. Ed a margine dell'evento, l'ex numero uno dell'Inter ha parlato del momento nerazzurro: “Non è un caso che siano arrivati investitori cinesi sia all'Inter che al Milan, perché hanno un mercato immenso – le parole riportate da 'Gazzetta.it' – Non c'è lotta, non trovi nessuno in Europa, a parte in Russia, che possa sostenere questi costi. Quindi per mantenere la forza alla tua società devi trovare qualcuno che abbia una certa forza. Inizialmente ho trovato Thohir che aveva le giuste caratteristiche familiari ed economiche, ma anche lui non si aspettava una cosa così complicata. Forse è più difficile gestire un club di calcio rispetto a un'industria. Sia quello del Milan che quello dell'Inter sono due gruppi fortissimi. Dobbiamo augurarci la continuità, che si appassionino e che, se poi le cose inizieranno ad andare bene, pure la gente si appassionerà di nuovo. Guidare l'Inter è stata un'avventura straordinaria. Ed è stata ancora più bella perché c'era Berlusconi dall'altro lato. Sono sinceramente affezionato a Silvio perché lo vedevo su una barca diversa ma con le stesse passioni ed entusiasmo, tenacia e senso del dovere. La nostra è un'amicizia nata molto prima di Inter e Milan”.