Juventus, “Speriamo cada loro aereo”: sospesa trasmissione radiofonica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:33

La feroce polemica sulle frequenze di ‘Radio International’ costa caro al conduttore

JUVENTUS RADIO INTERNATIONAL SOSPENSIONE / “Spero che l'aereo che li porterà a Cardiff venga giù”. Questa l'ignobile frase, andata in onda sabato, che ha portato alla chiusura della trasmissione radiofica sportiva “Made in Bo”. Un attacco frontale portato avanti da un radioascoltare – sulle frequenze di 'Radio International' – che, pungolato dal conduttore 'il Tosco', si è lasciato andare ad epiteti estremamente offensivi verso la Juventus: “Odio tutti quelli che indossano quella maglia di m**** e che sono la vergogna del calcio. Mi fanno schifo e spero che venga giù il loro aereo”.

“Vai avanti, sei la mia voce, sei il mio idolo”, l'immediato sostegno dello stesso Tosco, mentre Leo Vicari, giornalista sportivo presente in trasmissione, si è immediatamente dissociato: “Non ci sto, non si augura la morte alle persone”. Col conduttore bologneseche ha poi ha replicato: “Ma era metaforico”.

Una 'metafora' di pessimo gusto che è costata caro: “E' intollerabile, per noi la trasmissione finisce qui”, l'annuncio odierno del presidente della stazione radiofonica, Paolo Pedrini.