PAGELLE E TABELLINO DI CAGLIARI-MILAN: favola Pisacane

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:15

Crosta para il possibile, Paletta si fa espellere, Lapadula risponde a Joao Pedro

PAGELLE E TABELLINO DI CAGLIARI MILAN PROMOSSI E BOCCIATI / Partita combattuta e con ritmi non da fine stagione tra Cagliari e Milan: tra i rossoblu eccelle il portiere Crosta che para un rigore a Bacca e si erge a protagonista del match, insieme a Joao Pedro e al match winner Pisacane. Il colombiano è la nota dolente della formazione di Montella che si salva grazie ad un altro penalty, trasformato dal combattivo Lapadula. 

CAGLIARI

Crosta 7– Grande intervento su Bacca. Sempre vigile e pronto quando chiamato in causa. Para il rigore di Bacca, nulla può su quello di Lapadula. 

Padoin 6 – I suoi sfruttano più la corsia sinistra per attaccare, Honda non si fa vedere molto e per lui è un pomeriggio di relativa tranquillità. 

Deiola 6 – Bacca gli sfugge in una sola occasione. Dall'80' Biancu sv

Pisacane 6,5 – Fa buona guarda sugli avanti avversari, poi trova la zampata vincente in pieno recupero.  

Murru 6 – Il Cagliari parte bene e lui può affondare sulla sinistra. Poi un problema fisico lo costringe ad uscire. Dal 33' Miangue 6  – Bada quasi esclusivamente a mantenere la posizione. 

Ionita 6 – Conferma la sua abilità negli inserimenti ma la traversa gli nega la gioia del gol. Il fallo da rigore su Paletta poteva costare caro. 

Tachtsidis 6 – Assicura ordine e geometrie alla manovra sarda. 

Faragò 6 – Motorino perpetuo. Primo tempo si intensità poi cala alla distanza. 

Joao Pedro 7 – Nei primi venti minuti è indiavolato: la retroguardia rossonera non lo riesce a tenere a bada e il gol è la logica conseguenza. C'è il suo zampino anche nel secondo gol. 

Farias 6,5 – Il suo affondo apre la retroguardia del Milan in occasione del gol di Joao Pedro. La sua velocità crea più di un grattacapo ai rossoneri. 

Borriello 6,5 – L'ex si mette in mostra soprattutto nel primo tempo, poi si vede di meno. Dal 70' Han 6 – Non entra nel miglior momento della squadra, va in gol ma partendo da posizione irregolare. 

All.: Rastelli 6,5 – Il suo Cagliari si conferma squadra imbattibile in casa: 12 vittorie su 15 davanti ai propri tifosi sono un ruolino di marcia da Europa. Peccato per gli sbandamenti in trasferta.

MILAN

Donnarumma 5,5 – In occasione del gol di Joao Pedro la palla gli passa sotto il braccio, ma è difficile chiedergli di più. Pronto nelle altre occasioni, ma quanti rischi con i piedi. Incerto sulla punizione di Joao Pedro: sulla corta respinta si avventa Pisacane che lo batte. 

Calabria 5,5 – Soffre non poco le incursioni dal suo lato: non è un caso se i pericoli maggiori arrivato dall'out mancino dei sardi. 

Paletta 5 – Inizio da brividi con il Cagliari che arriva in area che è un piacere. Ingenua la doppia ammonizione che si becca nel giro di pochi minuti. 

Gomez 5,5 – Come il suo compagno di reparto non riesce a tenere a bada il duo Borriello-Joao Pedro. 

Vangioni 5,5 – Partita anonima, con piccole macchie e nessuno spunto degno di nota. Dal 46' Lapadula 6,5 – Entra con la solita grinta. Dà il via all'azione del secondo rigore e lo trasforma con freddezza. 

Kucka 6 – Prova a metterci un po' di gamba ma non trova la collaborazione dei compagni di squadra. 

Locatelli 5,5 – Si vede poco e per uno che avrebbe il compito di illuminare il gioco non è proprio un bene. 

Mati Fernandez 6 – Niente di straordinario ma garantisce il giusto apporto. 

Suso 5,5 – Mezzora senza brillare poi l'infortunio che lo toglie dal match. Dal 30' Ocampos 5,5 – Parte bene, prova a scuotere il Milan poi piano piano si spegne. 

Bacca 5 – E' sicuramente il più attivo del Milan: Cragno e la traversa gli negano il gol nel primo tempo, Lapadula si travesta da difensore nella ripresa. Poi si fa parare il rigore del pareggio. Su di lui il fallo del secondo penalty. Dal 77' Zapata sv

Honda 6  – Per la sua ultima in rossonero Montella gli regala la fascia da capitano. Un premio alla professionalità di un calciatore che avrebbe potuto dare di più. Anche oggi. 

All.: Montella 5,5 – Passa dalla difesa a quattro a quella a tre, schiera prima il tridente poi il doppio centravanti: più che di tattica, il problema è di testa e motivazioni. Il Milan conquistata a fatica l'Europa League scende in campo in maniera svogliata. Nella ripresa arriva la parziale reazione ma non serve a portare a casa il risultato.  

Arbitro Abisso 6 – Partita di fine stagione per un'ora fila via liscia. Sembra esserci il primo rigore fischiato al Milan, l'episodio però innervosisce le squadre e il direttore di gara deve ricorrere frequentemente al giallo. Giusto anche il secondo penalty, così come la doppia ammonizione per Paletta. 

 

TABELLINO

Cagliari-Milan 2-1

Cagliari (4-3-1-2): Crosta; Padoin, Deiola (80' Biancu), Pisacane, Murru (33' Miangue); Ionita, Tachtsidis, Faragò; Joao Pedro; Farias, Borriello (70' Han).  A disposizione: Rafael Daga, Di Gennaro, Mastino. All.: Rastelli.

Milan (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Gomez, Paletta, Vangioni (46' Lapadula); Kucka, Locatelli, Mati Fernandez; Suso (30' Ocampos), Bacca (77' Zapata), Honda. A disposizione: Storari, Bonaventura, Montolivo, Zanellato, Gabbia, Zucchetti, Cutrone, pasalic, Bertolacci. All.: Montella.

Arbitro: Abisso

Marcatori: 17' Joao Pedro (C), 72' Lapadula rig. (M), 93' Pisacane (C)

Ammoniti: 42' Joao Pedro (C), 61' Deiola (C), 65' Gomez (M), 67' Paletta (M), 78' Padoin (C)

Espulsi: 30' Paletta (M)

Note: al 63' Crosta para un rigore a Bacca