Calciomercato Napoli, Mertens e l’attesa del rinnovo lunga un anno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:21

Trattative estenuanti ma, dopo Lorenzo Insigne, gli azzurri hanno ufficializzato il prolungamento del belga

CALCIOMERCATO NAPOLI MERTENS / Ecco il lieto fine. Il Napoli blinda anche Dries Mertens, che ha ottenuto dal club il contratto da top player che si aspettava: super stipendio da 4,5 milioni di euro, clausola rescissoria valida solo per l’estero da 30 milioni comprensivi di tasse, accordo fino al 2020. Aurelio De Laurentiis così chiude anche il secondo rinnovo importante, dopo quello assicurato a Lorenzo Insigne qualche settimana fa. L’idea dunque è quella di provare con maggiore decisione, ad insidiare l’egemonia della Juventus in Italia nel corso della prossima stagione, partendo dalle conferme. Per farlo era necessario, anche con la pressione in tal senso di Maurizio Sarri, trattenere i giocatori migliori. La strada è stata intrapresa. L’ultimo contratto da ridiscutere sarà quello di Faouzi Ghoulam, con cui però sembra già esserci una base di accordo soltanto da formalizzare. Quindi, Giuntoli potrà dedicarsi con più garanzie al calciomercato.

Calciomercato Napoli, dal primo approccio al no alla Cina

Le trattative per il rinnovo di Mertens erano già cominciate la scorsa stagione, di questi periodi. Tuttavia, il cambio di agenti da parte del belga aveva stoppato le discussioni, che sarebbero poi state riprese. Eppure, i rinnovi di Koulibaly e Hamsik, arrivati in estate, avevano spiazzato la critica, che cominciava a riflettere su un eventuale addio del belga nel prossimo calciomercato Napoli. De Laurentiis, però, ha voluto aspettare gli esiti della stagione appena cominciata, per prendere una decisione: rifondare o cercare di crescere ancora. I risultati ottenuti sia in stagione sia dai singoli hanno convinto il presidente ad abbandonare ogni titubanza. Decisiva ovviamente anche la volontà del calciatore, che a gennaio aveva rifiutato l’offerta cospicua dal Tianjin Quanjian, allenato da Fabio Cannavaro in Cina. Questioni di carriera sì, ma anche di cuore: quello napoletano che Mertens ha imparato a conoscere negli anni trascorsi in azzurro.

Salvatore Malfitano