Calciomercato Milan, Morata tra Zidane e rossoneri: il punto di CM.IT

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:48

L’ex attaccante della Juventus accostato con insistenza al club rossonero

CALCIOMERCATO MILAN MORATA REAL – Continua a muoversi il calciomercato Milan. Dopo aver praticamente definito l'arrivo del difensore Mateo Musacchio dal Villarreal, dell'esterno sinistro Ricardo Rodriguez del Wolfsburg e del centrocampista dell'Atalanta Franck Kessié, i dirigenti rossoneri sono a caccia del nuovo propretario della maglia numero 9. Il nome che circola con maggiore insistenza è una vecchia conoscenza della serie A: Alvaro Morata. Questa mattina, 'La Gazzetta dello Sport' ha parlato di accordo raggiunto col calciatore sulla base di un ingaggio da 7.5 milioni di euro annui, resterebbe da trovare quello col Real Madrid, club proprietario del cartellino del calciatore. Un nome altisonante per l'attacco del Milan che sta costruendo una squadra di ottimo livello per tornare ai fasti di un tempo.

Calciomercato Milan, Zidane prova a trattenere Morata. Ma…

Nel frattempo, i castigliani sono totalmente concentrati sulla finale di Champions League del prossimo 3 giugno a Cardiff contro la Juventus, ma la questione Morata agita l'allenatore Zinedine Zidane. Il tecnico, riporta 'As', vorrebbe la conferma del calciatore anche per la prossima stagione e starebbe cercando di convincerlo a restare. Ma il poco spazio trovato in questa stagione, spinge il 24enne ex Juventus verso l'addio. Chelsea e Manchester United, come raccolto dalla nostra redazione nelle scorse settimane, sono estremamente interessate, ma il direttore sportivo Mirabelli sta lavorando alacremente per il calciatore. Morata è, infatti, il primo obiettivo assoluto per l'attacco del Milan e le parti sono al lavoro per cercare di chiudere un affare importante, a livello tecnico e economico, visto che per il suo cartellino le cifre che circolano si aggirano sui 60/70 milioni di euro. Al momento però, riportano indiscrezioni raccolte da Calciomercato.it, parlare di accordo col giocatore è prematuro: di certo, si tratta di un obiettivo concretto sul quale si sta concentrando l'attenzione del club di Yonghong Li che, comunque, non scarta altre opzioni. Il Mondiale del 2018, poi, rappresenta un ulteriore spinta per lo spagnolo, desideroso di trovare maggiore continuità per conquistarsi il posto da titolare della Nazionale che volerà in Russia agli ordini del commissario tecnico Julen Lopetegui. Insomma, una situazione ancora in divenire che dopo il 3 giugno potrebbe avere risvolti decisivi. Vi terremo aggiornati.

 

Alessio Lento/Daniele Trecca