Calciomercato Inter, Sabatini spende a Roma: ma no favori a Pallotta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:48

Dietro il suo addio ai giallorossi i cattivi rapporti con l’imprenditore statunitense

CALCIOMERCATO INTER SABATINI / Da Kostas Manolas ad Antonio Rüdiger, passando per Emerson Palmieri a Kevin Strootman fino a Radja Nainggolan. Questi sono alcuni dei giocatori più importanti dell'ultima Roma di Luciano Spalletti, il prossimo allenatore che dovrebbe varcare il cancello dellaPinetina, e anche grandi obiettivi di calciomercato dell'Inter. Lo erano e lo sono diventati ancor di più dopo l'approdo ufficiale di Walter Sabatini nel gruppo Suning in qualità di coordinatore tecnico (per ora) del Jiangsu e proprio dei nerazzurri. Di quello, insomma, che contribuì al loro approdo nella Capitale prendendosi tra l'altro molti rischi e più di qualche accesa critica. Ora Sabatini vuol provare a portarseli a Milano, anche se magari non proprio tutti e cinque, senza però fare sconti o 'favori' – di cui avrebbe bisogno in ottica Fair Play finanziario – al suo passato e al suo 'nemico' James Pallotta.

Calciomercato Inter: Sabatini compra in casa Pallotta, il 'colpevole' del suo addio alla Roma

L'imprenditore statunitense è probabilmente il presidente con cui si è lasciato peggio, al di là di comunicati e dichiarazioni varie (di Pallotta soprattutto) in tutta la sua lunga carriera. Di sicuro quello che ha più provato a ridimensionarlo dapprima riprendendosi Franco Baldini – con un ruolo poco chiaro di consulente esterno personale e non del club giallorosso – poi affiancandogli due tutor o sostegno per il calciomercato Roma. Ovvero l'amico d'infanzia Alex Zecca e suo figlio Chris, con annesso software ispirato al famoso film 'Moneyball' per la valutazione e poi scelta dei giocatori basandosi su statistiche di ogni tipo. Tutto questo, compresa la decisione (dietro 'consiglio' da Londra del suddetto Baldini) di prendere Spalletti – con cui via discorrendo è poi nato un ottimo feeling – al posto del suo 'protetto' Rudi Garcia, ha spinto Sabatini all'addio, diventato ufficiale nello scorso ottobre ma di fatto concretizzatosi molti mesi prima. Ampio potere potrebbe non averlo nemmeno nel calciomercato Inter: Kia Joorabchian, con cui in passato ha fatto comunque affari rimane una figura di rilievo assai ascoltata dalla famiglia Zhang. Per questo la sua avventura in nerazzurro potrebbe da un lato essere molto intensa ma dall'altro più breve di quella romana in cui ha ottenuto quel che gli si chiedeva. Non titoli, ma plusvalenze.