Calciomercato Inter, chi è Dalbert: il primo colpo Suning

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:49

Il terzino brasiliano ha già l’accordo con i nerazzurri, va trovato quello con il Nizza

News Calciomercato.it 25 maggio
Watch this video on YouTube.

CALCIOMERCATO DALBERT INTER / A sorpresa, l'Inter sembra aver trovato il proprio terzino sinistro: si tratta di Dalbert, latelare mancino brasiliano classe 1993 del Nizza e da molti definito il miglior terzino della Ligue 1. Acquistato per 2 milioni dai portoghesi del Vitoria Guimaraes, i francesi lo hanno 'trasformato' in un potenziale campioncino che ha attirato su di se le attenzioni di calciomercato dei grossi club europei, tra cui l'Inter. Dopo una stagione ad alti livelli, il club nerazzurro ci ha provato ottenendo il sì del giocatore che dunque ha dato la piena disponibilità a sbarcare a Milano per i prossimi 5 anni. Ora l'ostacolo è il club che lo valuta almeno 12 milioni di euro, troppi per i nerazzurri che inizialmente avevano offerto 7 milioni, cifra respinta senza troppi complimenti. Nonostante il no, la trattativa è allo stato embrionale e si confida di trovare una soluzione in tempi più o meno brevi. Un dato da segnalare è quello relativo allo status del giocatore: Dalbert è extracomunitario e occuperebbe uno dei due slot a disposizione di Suning per il prossimo calciomercato Inter.

Calciomercato Inter, tanta concorrenza per Dalbert

Il Nizza, in ogni caso, non lo lascerà facilmente visto che è qualificato ai playoff della prossima Champions League e non vorrebbe cedere uno dei suoi migliori calciatori. Per questo l'Inter dovrà alzare un po' il tiro per averlo: un'offerta congrua e nei tempi giusti permetterebbe ai francesi di trovare un sostituto di livello, a meno che non si aspetti la conclusione dello stesso preliminare con un'eventuale eliminazione del Nizza: in quel caso – qualora sbarcasse a Milano – il giocatore avrebbe problemi di ambientamento che potrebbero in parte essere risolti presentandosi in ritiro dal primo giorno. Inoltre, non manca l'immancabile concorrenza: Borussia Dortmund, Lione e Paris Saint-Germain sono alla finestra.

Stefano Migheli