Breaking News
© Getty Images

Salvatore Bagni su Inter-Juventus, Conte, Stramaccioni e Bayern

L'ex centrocampista nerazzurro e' intervenuto in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it

INTER-JUVENTUS ESCLUSIVO BAGNI / ROMA - Luci a 'San Siro' nel turno pre-pasquale della Serie A. La capolista Juventus rende visita all'acerrima rivale Inter, distante diciotto lunghezze (ma con una gara da recuperare) in classifica. I bianconeri - che martedì voleranno in Germania per sfidare il Bayern Monaco nell'andata dei quarti di Champions League - sono lanciati verso il secondo tricolore della gestione Conte, mentre gli uomini di Stramaccioni puntano a tenere in vita l'obiettivo terzo posto.

JUVE FAVORITA - Non sono da escludere 'sorprese' nel 220esimo Derby d'Italia della storia. Per analizzare il big-match di Milano, la redazione di Calciomercato.it ha contattato in esclusiva Salvatore Bagni: "E' sempre una sfida di cartello, c'è da sempre grande rivalità tra queste due squadre - ha esordito l'ex mediano della Nazionale e della formazione nerazzurra ai nostri microfoni - La Juventus sta dominando questo campionato e domani non sarà distratta dal Bayern: alla Champions inizierà a pensare da domenica mattina. L'Inter metterà in campo tanto orgoglio, proverà a ripetere la brillante prestazione dell'andata. C'è però grande divario attualmente tra le due squadre: la Juve rimane favorita".

ENFANT PRODIGE - Tante stelle in campo. Tra queste, anche due 'enfant prodige' dal futuro luminoso: "Mi piacerebbe che Kovacic fosse titolare, sarei curioso di vederlo al cospetto del centrocampo bianconero: uno dei più forti al mondo. Il croato ha tanta qualità, farà una bella carriera. L'Inter ha fatto bene a puntare su di lui. Pogba? Nessun paragone con Kovacic, al momento c'è troppa differenza tra i due - ha sottolineato Bagni a Calciomercato.it - Pogba è già un campione 'fatto', è un giocatore assolutamente straordinario. Ha tutto: potenza, forza, qualità, senso del gol e soprattutto personalità. E poi è anche duttile, visto che può giocare indifferentemente sia da pivote davanti la difesa che da mezzala. Non ho mai visto un talento di tale livello a quell'età. Complimenti alla Juventus, un grandissimo colpo. Ma complimenti anche a Raiola, che lo ha portato in Italia".

CONTE SHOCK - Conte alla vigilia non ha precluso un possibile sbarco alla 'Pinetina' nel prosieguo della propria carriera. Bagni non è sorpreso dalla dichiarazioni del tecnico: "Conte ha ragione. E' legato alla Juventus, però è sempre un professionista. Un allenatore deve cogliere tutte le occasioni che gli si presentano davanti - ha proseguito l'ex centrocampista di Inter e Napoli a Calciomercato.it - Resterà ancora per tanto tempo alla Juve, il ciclo bianconero è appena iniziato. Non lo vedo per adesso all'estero, è troppo presto: è ancora giovane per lasciare l'Italia".

FUTURO STRAMA - Moratti sogna un clamoroso ritorno in nerazzurro di Mourinho. 'Strama' dovrà sudarsi la riconferma sulla panchina interista: "Stramaccioni non deve preoccuparsi di Mourinho. Il portoghese ha fatto cose straordinarie all'Inter, ha vinto tutto quello che c'era da vincere, però non rientra nei parametri della società - ha chiosato Bagni - Mourinho non tornerà a Milano: se a fine stagione lascerà il Real, come presumo, farà di nuovo tappa in Premier League. Stramaccioni deve meritarsi la riconferma, dovrà conquistare la qualificazione in Champions. Sarà difficilissimo centrare il terzo posto, all'Inter servirà una vera e propria impresa. Così anche per la Lazio: vedo nettamente favorite Napoli e Milan".

BAYERN-JUVE - Prima l'Inter, poi il Bayern Monaco. Martedì sera la 'Vecchia Signora' è attesa da un'altra battaglia: "La Juventus se la giocherà alla pari, non avrà timori reverenziali nei confronti dei bavaresi. Quella tedesca è una squadra esperta, abituata a certi palcoscenici e con grandi campioni: però i bianconeri hanno le armi per metterli in difficoltà - ha concluso Bagni a Calciomercato.it - Il punto debole del Bayern è il reparto difensivo, la coppia centrale va costantemente in affanno. E poi anche il ritmo della Juve potrà creare problemi ai bavaresi, visto che non sono abituati a giocare partire così intense in Bundesliga".

Notizie   Inter   Udinese
Inter-Udinese,Vecchi: "Serve cultura del lavoro. Spalletti..."
Inter-Udinese,Vecchi: "Serve cultura del lavoro. Spalletti..."
Il tecnico nerazzurro prima dell'ultima giornata di campionato
Mercato   Inter   Fiorentina
Calciomercato Inter, non solo Di Maria: sprint Bernardeschi
Calciomercato Inter, non solo Di Maria: sprint Bernardeschi
La maglia 10 è pronta per l'argentino, ma Spalletti vuole anche l'esterno della Fiorentina
Mercato   Juventus   Inter
Calciomercato Juventus, da Paredes a Di Maria: Paratici in azione
Calciomercato Juventus, da Paredes a Di Maria: Paratici in azione
Il ds dei bianconeri ha incontrato l'agente Pablo Sabbag