Breaking News
© Getty Images

Nicola Amoruso su Napoli-Juventus

Calciomercato.it ha intervistato in esclusiva l'ex attaccante delle due formazioni in vista del big match in scena stasera allo stadio 'San Paolo'

NAPOLI JUVENTUS ESCLUSIVO AMORUSO / REGGIO CALABRIA - A poche ore dall'attesissima sfida scudetto in scena al 'San Paolo' tra Napoli e Juventus, Calciomercato.it ha intervistato in esclusiva Nicola Amoruso, ex attaccante di entrambe le formazioni, attualmente responsabile del settore giovanile della Reggina.

LA PARTITA - "Quello di stasera sarà un match decisivo che può segnare la svolta nella corsa scudetto. Mi aspetto una gara spettacolare, giocata a viso aperto da ambo le parti. Se i bianconeri dovessero imporsi, metterebbero una seria ipoteca sullo scudetto; qualora invece fossero i partenopei a vincere, il discorso tricolore verrebbe prepotentemente riaperto, dato che gli uomini di Mazzarri si porterebbero a soli 3 punti di distanza. Nonostante la Juve abbia una rosa dal tasso tecnico più elevato, se dovessi indicare una favorita sarebbe il Napoli perché potrà contare sul fattore campo e sull'incredibile spinta del proprio pubblico".

LE DUE SQUADRE - "A mio avviso siamo di fronte alle due squadre che giocano il miglior calcio in Italia ed occupano con merito le prime posizioni della classifica. Hanno grande consapevolezza nei propri mezzi e sono allenate da due tecnici molto preparati come Mazzarri e Conte: nessuno dei due ama perdere e sono stati in grado di trasmettere il proprio carattere combattivo, la propria grinta ai rispettivi giocatori. Come ho detto sotto il profilo tecnico la Juve ha qualcosa in più e lo sta dimostrando anche sul palcoscenico europeo".

UOMINI PARTITA - "Sponda partenopea, credo che questa possa essere la partita di Hamsik mentre per i piemontesi l'uomo chiave potrebbe essere Giovinco che ha sicuramente ritrovato grandi motivazioni dopo la rete messa a segno contro il Siena".

AUSPICI PERSONALI - "Sono legatissimo ad entrambe le squadre per questo non tiferò per nessuna in particolare. Sono semplicemente contento che siano arrivate a questo punto e che stiano lottando per il vertice. Ovviamente se fosse il Napoli a conquistare i 3 punti, assisteremmo ad un finale di campionato ancora tutto da scrivere e questo gioverebbe allo spettacolo".

FUTURO - "Ora sono il responsabile del settore giovanile della Reggina, club nel quale mi trovo davvero benissimo. E' un ruolo propedeutico al lavoro di direttore sportivo che è quello che vorrei rivestire in futuro. Contatti con altre società non ci sono stati: ora non penso che a fare bene il mio lavoro per gli amaranto, poi staremo a vedere...". 

 

Notizie   Roma  
Roma, Spalletti: "Addio Totti? Lo gestiremo in modo naturale"
Roma, Spalletti: "Addio Totti? Lo gestiremo in modo naturale"
Il tecnico giallorosso sull'ultima partita del numero 10
Notizie   Inter   Lazio
Lazio-Inter, Vecchi: "Vittoria che vale tanto. Condizionati dal FPF"
Lazio-Inter, Vecchi: "Vittoria che vale tanto. Condizionati dal FPF"
Il tecnico ha parlato al termine del match dell''Olimpico'
Notizie   Inter   Lazio
Serie A, Lazio-Inter 1-3: I nerazzurri rialzano la testa
Serie A, Lazio-Inter 1-3: I nerazzurri rialzano la testa
Biancocelesti rimontati dopo il gol del vantaggio firmato Keita