Breaking News
© Getty Images

Serie A, le incongruenze del calendario: Milan e Lazio tutelate, mentre Inter e Juventus...

I bianconeri in campo sabato dopo la trasferta scozzese, i rossoneri al venerdi' nonostante...

SERIE A, CALENDARIO MILAN LAZIO INTER JUVENTUS / ROMA - Il malcontento espresso da Antonio Conte nella conferenza stampa pre Roma (rileggi qui) accende i riflettori sul calendario di Serie A e le sue stranezze. La Juventus, reduce dalla trasferta in terra scozzese di martedì col Celtic, è stata costretta ad anticipare il match del 25esimo turno al sabato, nonostante la richiesta di spostare il match a domenica. Questa sera, invece, scende in campo il Milan in un insolito anticipo del venerdì, considerato che i rossoneri giocheranno in Champions League mercoledì e che entrambe le gare si disputeranno a 'San Siro', quindi la squadra di Allegri non dovrà viaggiare.

Tutelata anche la Lazio che, dopo la trasferta di ieri a Monchengladbach, avrà un giorno di tempo in più per recuperare e affronterà il Siena lunedì. I biancocelesti posticiperanno anche la prossima giornata al monday night (in casa col Pescara) dopo la gara di ritorno (casalinga) contro i tedeschi. Trattamento differente per l'Inter che, dopo la gara interna di ieri col Cluj, sarà impegnata domenica sera a Firenze e non posticiperà nemmeno il derby contro il Milan (in programma domenica 25 alle 20.45) nonostante arrivi tre giorni dopo la trasferta in Romania per il ritorno dei sedicesimi di Europa League. I malpensanti fanno notare che, a differenza di Moratti e Agnelli, il presidente biancoceleste Lotito e l'ad rossonero Galliani fanno parte del Consiglio di Lega...

Notizie   Roma  
Roma, Spalletti: "Addio Totti? Lo gestiremo in modo naturale"
Il tecnico giallorosso sull'ultima partita del numero 10
Notizie   Inter   Lazio
Lazio-Inter, Vecchi: "Vittoria che vale tanto. Condizionati dal FPF"
Il tecnico ha parlato al termine del match dell''Olimpico'
Notizie   Inter   Lazio
Serie A, Lazio-Inter 1-3: I nerazzurri rialzano la testa
Biancocelesti rimontati dopo il gol del vantaggio firmato Keita