Breaking News
© Getty Images

Milan, tanto Balotelli...meno El Shaarawy

L'approdo di 'Super Mario' limita le possibilita' di esprimersi del 'Faraone'?

MILAN, BALOTELLI EL SHAARAWY / MILANO - Tre reti in due partite ufficiali in maglia rossonera, tutte determinanti. L'impatto di Mario Balotelli sul pianeta Milan è stato a dir poco dirompente. Sontuosa la prestazione all'esordio al cospetto dell'Udinese, meno brillante oggi contro il Cagliari ma sempre decisivo (rigore procurato e trasformato).

Una cresta ride, l'altra un po' meno... Stephan El Shaarawy, autentico trascinatore del 'Diavolo' negli ultimi cinque mesi, sembra oggi avere le polveri bagnate. Il 'Faraone' si inceppa proprio quando tutti erano pronti a celebrare la coppia di ragazzi terribili. Nessun gol nelle due gare giocate al fianco di Super Mario, stesso discorso per l'amichevole azzurra giocata dai due in Olanda. Domenica scorsa il numero 92 era apparso sottotono, ma alla fine aveva inciso in maniera determinante in occasione di entrambe le marcature rossonere. Oggi zero al quoto: nessuno spunto, dialoghi davvero complicati con i compagni di reparto e la sostituzione che certifica il momento no del talento italo-egiziano.

Coincidenze? Forse. I due hanno caratteristiche molto differenti, ricoprono ruoli diversi e, sulla carta, sembrerebbero fatti apposta per giocare insieme. El Shaarawy si è finora preso sulle spalle il Milan e lo ha portato fuori da una situazione imbarazzante, ora sta rifiatando e, chissà, metabolizzando l'arrivo di un'altra prima donna. Balotelli danneggia El Shaarawy? Presto per le sentenze, attendiamo nuove prove per poter giudicare l'intesa tra i due.

Mercato   Milan   Roma
Calciomercato Milan, sogno Nainggolan: la situazione
Per il centrocampista belga della Roma bisogna battere una folta concorrenza
Mercato   Milan   Lazio
Calciomercato Milan, Tare: "Keita-Biglia? I matrimoni si fanno in due"
Il dirigente della Lazio ha parlato dei due calciatori accostati ai rossoneri
Mercato   Milan   Lazio
Calciomercato Milan, missione a Roma per Biglia e Keita
Fassone e Mirabelli incontreranno i dirigenti della Lazio