• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B


Calciomercato > Inter > Fiorentina-Inter, Pioli: "Valuto l'operato della società. Penalizzati da due situazioni"

Fiorentina-Inter, Pioli: "Valuto l'operato della società. Penalizzati da due situazioni"

L'allenatore nerazzurro incontra i giornalisti in sala stampa


Stefano Pioli © Getty Images

20/04/2017 14:00

FIORENTINA-INTER PIOLI / L'allenatore dell'Inter Stefano Pioli incontra i giornalisti in sala stampa, a due giorni dal match di campionato contro la Fiorentina. Ecco le parole del tecnico nerazzurro sulle ultime news Inter. Calciomercato.it ha seguito in diretta l'evento.

OBIETTIVI - "Vogliamo dimostrare che possiamo fare bene. Europa League? Deve essere il nostro obiettivo.  Ora cerchiamo di schierare la miglior formazione possibile. Bisogna recuperare delle posizioni. Non abbiamo comunque troppo distacco. Possiamo vincere tante partite".

PROBLEMI - "La gestione della palla ci ha penalizzato così come le palle inattive. Sono queste le situazioni che ci hanno creato dei problemi. E' sbagliato pensare troppo avanti. Abbiamo sempre avuto l'idea di affrontare ogni squadra come se fosse una finale. E' normale avere dei cali fisiologici. Nelle ultime partite ci è mancata la capacità di stare nella partita per tutti i 95 minuti".

ATTEGGIAMENTO - "Il derby è stato una partita particolare. E' difficile trovare qualcosa che ci è mancato se non l'attenzione su due palle inattive. Chi ha giocato ha dato il massimo. Ora bisogna che le nostre prestazioni siano più complete".

EUROPA LEAGUE - "Bisogna sempre uscire con i tre punti. Abbiamo 5 punti dalla quarta in classifica, con cui giocheremo. Bisogna far bene in queste gare. E' chiaro che vincere contro la Fiorentina sarebbe importante".

MIRANDA - "Ha dimostrato tutte le sue qualità. Non è un singolo che può far meglio ma tutto il colletivo che deve lavorare con più attenzione".

GABIGOL - "Ho fatto tutte le scelte che pensavano fossero giusto fare. Tutti devono continuare con grande entusiasmo per farsi trovare pronti quando saranno chiamati in causa".

MOTIVAZIONI - "Abbiamo sempre creduto di poter dare il massimo in ogni partita. Ci siamo sempre detto che i bilanci si fatto a fine campionato. Dobbiamo dare il massimo. Il calo è evidente. Abbiamo commesso degli errori che prima non commettevamo".

POCHE CERTEZZE - "Questo non ha influito sulla squadra. Valuto l'operato della società nei momenti difficile della stagione. E' facile quando le cose vanno bene. Sono un allenatore fortunato perché ho il supporto della società. Saranno i risultati a dire cosa avrò fatto".

CAMBI - "Se dovessi andare avanti con questi calciatori è perché penso che siano quelli che mi danno di più. 2-3 cambi possono sempre starci".

Fiorentina-Inter, Firenze crocevia importante per Pioli e i nerazzurri

Dopo quattro sconfitte l'Inter riparte da Firenze. L'obiettivo è tornare a vincere per inseguire l'Europa League "Firenze è il posto in cui ho giocato di più - prosegue Stefano Pioli - Rimane una partita difficile ma così come sono state quelle da novembre in avanti. Non eravamo abituati a non vincere per 4 partite. Abbiamo sbagliato la partita di Crotone e ci dispiace. Sarebbe cambiato molto con questi tre punti in classifca. E' questo il nostro grande errore. Non è giusto parlare di poco impegno. Possiamo ancora dire tante cose. Ci aspettano sei partite che ci daranno delle risposte. Bisogna adesso parlare sul campo".

M.S.

 




Commenta con Facebook

.
.