• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B


Calciomercato > Dai campi > LA MOVIOLA DI CM.IT: A Juventus e Udinese manca un rigore. Regolari Castro e Kalinic

LA MOVIOLA DI CM.IT: A Juventus e Udinese manca un rigore. Regolari Castro e Kalinic

Mandzukic viene atterrato da Silvestre, Zapata da Goldaniga. Potevano starci i rigori


Allegri © Getty Images
Rocco Crea (Twitter @Rocco_Crea)

20/03/2017 07:32

MOVIOLA SERIE A / Una domenica postiva per gli arbitri. Poche le polemiche nel decimo turno di ritorno, con le news Serie A che mettono in luce delle direzioni di gara all'altezza della situazione da parte dei fischietti italiani. Soltanto due lievi insufficienze nei due posticipi: manca un rigore all'Udinese contro il Palermo ed un altro alla Juventus contro la Sampdoria, ma entrambe le formazioni bianconere hanno comunque portato a casa i tre punti. Dubbi sul gol di Salah che ha portato in vantaggio la Roma contro il Sassuolo. Ecco la moviola di Calciomercato.it sulla 29a giornata di Serie A:

TORINO-INTER 2-2, arbitro Banti 6,5 -  Netto il fuorigioco segnalato a Icardi dopo una manciata di minuti. La partita è equilibrata e non cattiva, tuttavia resta qualche dubbio sul giallo a Maxi Lopez per simulazione perché il contatto sembra esserci con Gagliardini. Per il resto sempre corretto nelle decisioni.

MILAN-GENOA 1-0, arbitro Russo 6 - Manca un giallo a Lazovic al 16’, poi grazia Taarabt al 19’. Nella ripresa il cartellino a De Sciglio è esagerato. Il terzino rossonero anticipa Laxalt colpendo il pallone. Tutto sommato, comunque, all'altezza di una gara non complicata.

EMPOLI-NAPOLI 2-3, arbitro Damato 6,5 - Buona direzione di gara per l’arbitro di Barletta che tiene sotto controllo la gara con le ammonizioni. Giusto fischiare il fallo per il Napoli al 6’ per l’entrata di Costa su Mertens, ma il piede del giocatore belga sembra fuori dall’area. Il rigore appare quindi molto dubbio. Ok Insigne in occasione del gol: l’attaccante del Napoli sarebbe in fuorigioco ma il pallone gli arriva da un avversario. Giusto concedere il secondo rigore per fallo di Pasqual su Callejon al 37’, così come la massima punizione assegnata ai padroni di casa.

ATALANTA-PESCARA 3-0, arbitro Fabbri 6,5 - La partita scivola via sonnacchiosa, facile. Lui centra tutti gli episodi chiave. Unico episodio che avrebbe potuto fare discutere il raddoppio di Grassi. Tuttavia Gomez è in posizione regolare al momento del lancio: è infatti Biraghi a tenerlo in gioco.

SAMPDORIA-JUVENTUS 0-1, arbitro Tagliavento 6 - Poco dopo la mezz’ora Quagliarella protesta animatamente per un fallo su di lui. Giusto il fuorigioco segnalato a Mandzukic al 50’. Nessun giallo: buona conduzione di gara, a parte il rigore non concesso alla Juventus sulla trattenuta di Silvestre ai danni di Mandzukic. La posizione di Cuadrado sul cross di Asamoah in occasione del gol è regolare.  

CAGLIARI-LAZIO 0-0, arbitro Guida 6 - Un solo episodio degno di moviola, sul finale col presunto contatto Lulic-Farias in area laziale. L’attaccante cagliaritano però cade senza un tocco degno della massima punizione. Decisione corretta.

CROTONE-FIORENTINA 0-1, arbitro Pairetto 6 – Bene nei due episodi da moviola: il primo vede protagonista Falcinelli che, toccato da Tatarusanu in area, cade. I calabresi vorrebbero il rigore, in realtà il portiere viola tocca il pallone. Regolare la posizione di Kalinic sul lancio di Riccardo Saponara al momento del gol vittoria.

BOLOGNA-CHIEVO 4-1, arbitro Abisso 6 – Regolare la posizione di Castro al momento del lancio di Inglese. I giocatori del Bologna protestano ma la decisione è corretta.

UDINESE-PALERMO 4-1, arbitro Maresca 5 - Manca un calcio di rigore all’Udinese per fallo netto di Goldaniga su Zapata, con quest’ultimo che cade in area. Espelle Diamanti due minuti dopo per un braccio largo ai danni di de Paul. Il rosso è giusto.

ROMA-SASSUOLO 3-1, arbitro Di Bello 5,5 - Nonostante il grande ritmo specie nel primo tempo, la gara è abbastanza tranquilla. Proteste del Sassuolo per una spinta di Salah su Peluso in occasione del gol. Da rivedere, il contatto c’è. Per il resto del match controlla agevolmente ricorrendo ai cartellini solo nel finale.  




Commenta con Facebook

.
.