• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B


Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI GENOA-SAMPDORIA: Muriel non perdona, Ntcham erroracio

PAGELLE E TABELLINO DI GENOA-SAMPDORIA: Muriel non perdona, Ntcham erroracio

Come all’andata il colombiano segna sotto la sud e regala il derby ai blucerchiati, rossoblù impietriti


Esultanza Sampdoria © Getty Images
Davide Ritacco

11/03/2017 22:48

PAGELLE E TABELLINO DI GENOA-SAMPDORIA PROMOSSI E BOCCIATI – Dopo 57 anni la Sampdoria ritorna a vincere entrambi i derby in un campionato. L’uomo della storia è Muriel ma l’errore decisivo è di Nctham coadiuvato da Munoz. Lo vince la squadra che ci ha creduto di più, per il Genoa serata amara, sottotono.

 

GENOA

Lamanna 6 – Muriel è il nemico numero uno e il colombiano infatti inizia a puntellarlo con un paio di tiri velenosi. Uno prende la traversa, l'altro trova la rete.

Izzo 5,5 – Duella senza paura sia con Quagliarella che con Muriel ma quando lo punta il colombiano sono dolori. 

Burdisso 5,5 – Non una serata eccezionale. Non commette gravi errori ma fatica a comandare una difesa distratta. Brutto fallo su Muriel.  

Munoz 5 – Perde il contrasto decisivo con Muriel che s’invola verso la porta per il gol vittoria. Per tutto il resto del match non brilla tranne che per qualche chiusura efficace.

Lazovic 5,5 – Si è spento lentamente durante la partita andando a sbattere ripetutamente contro il muro Regini. Avrebbe potuto diversificare le sue giocate. Dal 77’ Palladino s.v.

Cofie 5 – In mezzo al campo a dettare i tempi di gioco è improponibile. E’ più un errore di Mandorlini che suo. Lui non ha le caratteristiche per fare tutto ciò. E’ sempre in difficoltà. Dal 83’ Taarabt s.v.

Hiljemark 6 – Nonostante tutto ha abbinato qualità e quantità mettendoci grande attenzione e concentrazione. Se solo avesse avuto maggiore coraggio nell’attaccare, sarebbe potuto essere pericoloso. Troppo spesso si è limitato.

Laxalt 6 – E’ uno dei pochi che punge la retroguardia blucerchiata. Le sue discese sono un rebus irrisolto ma i suoi compagni non sono puntuali come lui.

Ntcham 4,5 – Commette l’errore decisivo, irrazionale, che porta al gol di Muriel. Un passaggio orizzontale sui 20 metri è un errore troppo evidente e ingenuo. Inoltre durante la partita fa poco movimento e troppe volte pretende di ricevere il pallone sui piedi senza giustificare tale richiesta. Dal 91’ Morosini s.v.

Simeone 5,5 – Nell’idee di Mandorlini la doppia punta dovrebbe esaltare le sue caratteristiche, invece il giovane argentino deve stare dentro l’area, essere l’unico beneficiario del gioco della squadra. Si spreme ma non è in serata.

Pinilla 5 – Si fa notare solo per un gol mangiato al 19’. Difficile duettare con Simeone contro una difesa ben organizzata come quella di Giampaolo. Con l’ingresso di Palladino si sposta a sinistra e viene depotenziato.

All. Mandorlini 5 – C’è tanto da lavorare. Ci sono alcune incomprensioni tattiche; Cofie non può fare il regista o comunque il mediano in mezzo al campo. Era un problema anche per Juric ma che lui sta perseverando. La squadra è nervosa e scontrosa. Serve una scossa, immediata.   

 

SAMPDORIA

Viviano 6 – Rischia pochissimo ma nel primo tempo compie un intervento miracoloso su Pinilla dopo 20’.

Sala 7 – Bellissimo il duello con Laxalt con fortune alterne. Nella ripresa però prende il sopravvento e comanda sulla destra.  

Skriniar 7 – Grande gara difensiva ma non solo. Anticipa con convinzione e sa far ripartire la squadra con buoni tempi di gioco.

Silvestre 6,5 – Controlla bene l’area di rigore contro due attaccanti insidiosi come Simeone e Pinilla. Sempre molto concentrato.  

Regini 7 – Ottima prestazione. Legge sempre bene le giocate di Lazovic concedendogli poco o nulla.

Barreto 6,5 – Gara di grande spessore in mezzo al campo. Interviene su tutti i palloni non risparmiandosi mai e provando anche a pungere in avanti.  

Torreira 6,5 – Tanta qualità in mezzo al campo, dirige con ordine una squadra che sa cosa fare in campo e per lui è semplice gestire il traffico.  

Linetty 6,5 – Sempre pronto al raddoppio per aiutare qualunque compagno. Ha anche la capacità di trasformare un’azione da passiva in attiva.  

Bruno Fernandes 6 – Tanta qualità ma scompare spesso dal match. Si illumina a tratti ed è un peccato perché potenzialmente è sempre pericoloso.  Dal 75' Praet sv

Muriel 7 – E’ l’uomo della partita. Segna il gol vittoria ma non solo. Colpisce anche un traversa ed è un rebus irrisolto per la difesa del Genoa. Solo un brutto intervento (senza conseguenze) lo toglie dal match. Dal 87’ Djuricic s.v. 

Quagliarella 6,5 – Si spende molto lavorando tanto per la squadra ma soprattutto per Muriel che gli gira bene intorno. Si presenta al tiro anche in prima persona ma con scarsa fortuna. Dal 67’ Schick 7 – Che gran bel giocatore. Se già molte squadre si sono interessate a questo talento un motivo ci sarà. E’ il miglior dodicesimo uomo europeo. Anche stasera ha confermato le sue enormi qualità.

All. Giampaolo 7,5 – Due derby in un anno vinti. Una specie di miracolo. Prepara benissimo la partita e punta sugli stessi uomini dell’andata. Al di là della vittoria bisogna riconoscere il lavoro svolto con alcuni giovani di sicuro valore e per aver recuperato un talento come Muriel.

Arbitro: Orsato 6,5 – Peronsalità e autorevolezza. Tiene in pugno il match per tutti i 90 minuti. Conferma di essere uno dei migliori arbitri d’Italia. Usa bene i cartellini e non gli sfugge niente. Per sua fortuna ci sono anche pochi episodi dubbi.

 

TABELLINO

GENOA-SAMPDORIA 0-1

GENOA (3-4-1-2): Lamanna; Izzo, Burdisso, Munoz; Lazovic (dal 77’ Palladino), Cofie (dal 83’ Taarabt), Hiljemark, Laxalt; Ntcham (dal 91’ Morosini); Simeone, Pinilla. A disp.: Rubinho, Edenilson, Gentiletti, Biraschi, Beghetto, Brivio, Rigoni, Cataldi, Pandev. All: Mandorlini

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano; Sala, Skriniar, Silvestre, Regini; Barreto, Torreira, Linetty; Bruno Fernandes (dal 75’ Praet); Muriel (dal 87’ Djuricic), Quagliarella (dal 67’ Schick). A disp.: Puggioni, Simic, Dodò, Alvarez, Palombo, Pavlovic, Cigarini, Bereszynski, Budimir. All: Giampaolo

Arbitro: Orsato di Schio

Marcatori: 71’ Muriel (S)

Ammoniti: 20’ Cofie (G), 41’ Sala (S), 45’ Pinilla (G), 52’ Ntcham (G), 52’ Barreto (S), 72’ Muriel (S), 86’ Burdisso (G)

Espulsi: 

 




Commenta con Facebook

.
.