• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B


Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO UDINESE-JUVENTUS: Bonucci sbaglia e rimedia, Zapata devastante

PAGELLE E TABELLINO UDINESE-JUVENTUS: Bonucci sbaglia e rimedia, Zapata devastante

Male Higuain e Pjanic, Delneri imbriglia gli avanti di Allegri con un Danilo sontuoso


GettyImages-648229132.jpg
Bruno De Santis

05/03/2017 16:51

PAGELLE E TABELLINO UDINESE JUVENTUS PROMOSSI E BOCCIATI / Un'ottima Udinese blocca sul pareggio una Juventus che non riesce mai a rendersi pericolosa. Nei friulani ottime le prestazioni di Danilo e Zapata, per Allegri male Higuain, Bonucci sbaglia ma si rifà con gli interessi. 

 

UDINESE

Karnezis 6 - Primo tempo incredibilmente da spettatore

Widmer 5,5 - Dalle sue parti se la deve vedere con Mandzukic e Alex Sandro e non è un caso che le azioni più pericolose per la Juventus arrivano dal versante opposto. Male nell'azione del pari quando lascia Bonucci tutto solo. 

Danilo 7 - Il pensiero di Dybala e Higuain non è certo di quelli che fa dormire sonni tranquilli. Lui allora decide di restare sveglio e vigile e, con l'aiuto di Felipe, li annulla. Nella ripresa il palo gli nega il gol. 

Felipe 6 - Tanta concentrazione, pochi rischi: il mix giusto per sopravvivere alla potenza di fuoco della Juventus. Una sola potenziale macchia: l'abbraccio a Dybala in area di rigore che poteva costare caro. 

Samir 6 - E' il lato sinistro dell'Udinese quello dove la Juventus riesce ad affondare più facilmente. Dani Alves e, soprattutto, Cuadrado, non gli fanno trascorrere un pomeriggio tranquillo ma riesce a cavarsela. Dubbi per un mani in area che Damato non giudica sanzionabile. 

De Paul 6 - A lui è affidato il compito di accendere la squadra, ma questo pomeriggio si dedica più alla fase di contenimento che a quella di costruzione.  Bene finché regge il fiato. Dal 76' Angella sv

Hallfredsson 6,5 - Piazzato davanti alla difesa, tocca il compito di far partire l'azione e quello di guardare a vista Dybala quando arretra. Bravo in entrambe le situazioni. 

Fofana 6,5 - Quaranta minuti di qualità e quantità. E' sempre nel vivo del gioco, al centro di ogni azione bianconera. Ha fatto capire perché la Juventus ha messo gli occhi su di lui. Un infortunio lo costringe a lasciare il campo. Dal 40' Badu

6 - Meno nel vivo del gioco rispetto al compagno di squadra ma comunque prestazione sufficiente

Jankto 6 - I primi minuti sono da film horror con Cuadrado che puntualmente gli spunta alle spalle. Con il passare del tempo riesce però a prendere le misure al colombiano e trova anche il coraggio di farsi vedere in avanti. 

Zapata 7 - Una vera forza della natura. Devastante quando parte in progressione palla al piede, puntando tutto sul fisico da corazziere. Chiedere a Bonucci che in occasione del gol non riesce a tenergli testa. 

Perica 6 - Molto movimento, una spina nel fianco per la difesa bianconera. Rovina la prestazione con l'ingenuo fallo su Dani Alves che regala la punizione da cui nasce il pareggio. Dal 85' Matos sv

All.: Delneri 7 - La partita perfetta. Al centro delle polemiche per aver riservato Thereau, dimostra di voler zittire le critiche con una partita ottima dal punto di vista tattico. L'Udinese spegne le bocche di fuoco della Juventus e non manca mai di rendersi pericolosa ogni volta che ne ha l'occasione. Il pareggio forse sta addirittura stretto ai friulani per la prestazione sfoderata. 

 

JUVENTUS

Buffon 5 - La conclusione di Zapata è ravvicinata ma non certo potente: la palla gli passa sotto le gambe e questa non può non essere un colpa. 

Dani Alves 6 - Lui e Cuadrado sembrano avere lo spazio per far male, ma dopo i primi minuti cala sensibilmente. Suo il cross sul quale Samir interviene con la mano, si procura la punizione dalla quale nasce il pareggio.

Bonucci 6 - Primo tempo di lotta con Perica e Zapata: sembra cavarsela a fatica, poi si vede fuggire via di forza il colombiano che segna l'1-0. Nella ripresa va in avanti per farsi perdonare e trova il gol dell'1-1. Strepitoso il recupero su Zapata nel finale di gara. Nel recupero una sua discesa fa venire i brividi alla retroguardia friulana. 

Chiellini 6 - Fa buona guardia sugli avanti friulani: una prestazione di attenzione costante. Dal 56' Benatia 6 - Entra e la Juve trova il pareggio. Ingresso senza infamia né lode.

Alex Sandro 5,5 - Nel primo tempo in avanti praticamente non si vede mai. Un po' meglio nella ripresa quando approfitta del calo fisico di De Paul.

Khedira 5,5 - Il gioco juventino latita e lui che, con Pjanic, ha il compito di illuminarlo si limita al compitino senza mai provare la giocata giusta. 

Pjanic 5,5 - Prova a farsi vedere ma sbaglia troppo, anche gli appoggi più semplici. Migliora, come tutta la squadra, nella ripresa senza però mai riuscire a inventarsi una giocata degna del suo talento. 

Cuadrado 6 - Il migliore dei suoi per voglia e capacità di farsi vedere. E' l'unico nel primo tempo che sembra avere le possibilità di spaccare il match. Dal 72' Pjaca 6 - Prova a farsi vedere con le sue accelerazioni ma la retroguardia friulana fa buona guardia.

Dybala 6 - Partita di sofferenza, senza mai riuscire a trovare lo spazio per fare male. L'unico modo per far male è sui calci da fermo e allora pennella una parabola perfetta per la testa di Bonucci. Dall'87' Rincon sv

Mandzukic 5,5 - Il solito lavoro in fase di ripiegamento, manca però il supporto quando si tratta di farsi vedere in avanti. 

Higuain 5 - Il primo tiro in porta arriva nel recupero del primo tempo ed è l'unico di tutta la partita. Conferma che Udine non gli porta bene: dopo l'espulsione dello scorso anno, una prestazione decisamente sottotono.

All.: Allegri 5,5 - Viste le dichiarazioni della vigilia aveva già capito l'aria che tirava. La Juventus fallisce il match-point scudetto con una prestazione troppo molla. L'attacco delle meraviglie stecca in coro e a poco servono i suoi cambi - forse tardivi - per provare ad accendere la squadra.

Arbitro Damato 5,5 - Non buona la prestazione del fischietto pugliese. Nel primo tempo la Juventus reclama un rigore per una manata di Samir a Dani Alves: intervento molto al limite. Altro episodio dubbio in area friulana con un tocco di mano di Samir: il braccio è largo ma la palla carambola prima sulla gamba. Nella stessa azione contatto Dybala-Felipe, le immagini non aiutano. Nella ripresa vibranti proteste di Delneri per la punizione fischiata a Perica su Dani Alves da cui nasce il pareggio: il fallo non sembra esserci.

TABELLINO

Udinese-Juventus 1-1

Udinese (4-4-2): Karnezis; Widmer, Danilo, Felipe, Samir; De Paul (dal 76' Angella), Hallfredsson, Fofana (dal 39' Badu), Jankto; Zapata, Perica (dall'85' Matos). A disposizione: Scuffet, Perisan, Kums, Gabriel Silva, Ali Adnan, Heurtaux, Ewandro, Balic. All. Delneri

Juventus (4-2-3-1): Buffon; Dani Alves, Bonucci, Chiellini (dal 56' Benatia), Alex Sandro; Khedira, Pjanic; Cuadrado (dal 72' Pjaca), Dybala (dall'87' Rincon), Mandzukic; Higuain. A disposizione: Neto, Audero, Marchisio, Barzagli, Asamoah, Rugani, Lichtsteiner. All. Allegri

Arbitro: Damato (sez. di Barletta)

Marcatori: 37' Zapata (U), 60' Bonucci (J)

Ammoniti: 45'+1 Jankto (U), 65' Hallfredsson (U), 68' Cuadrado (J), 77' Pjaca (J)

Espulsi: 60' Del Neri (U)




Commenta con Facebook

.
.