• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B


Calciomercato > Juventus > Juventus, dal Porto a Verratti: è tempo di svoltare sul campo e sul mercato

Juventus, dal Porto a Verratti: è tempo di svoltare sul campo e sul mercato

Si inizia col Palermo: otto gare in un mese tra campionato, Champions e Coppa Italia per la squadra di Allegri


Juventus ©Getty Images
Giorgio Musso (@GiokerMusso)

17/02/2017 12:55

JUVENTUS PORTO CALCIOMERCATO VERRATTI - Via al tour de force della Juventus. Otto  partite tra campionato, Champions League e Coppa Italia in un mese per la formazione di Massimiliano Allegri: una segmento di stagione che potrebbe fare da spartiacque alle ambizioni della 'Vecchia Signora'. Per le news Juventus si inizia stasera con l'anticipo di Serie A contro l'abbordabile (almeno sulla carta) Palermo, antipasto dell'atteso incrocio europeo nella tana del Porto di mercoledì prossimo. Buffon e compagni non possono permettersi cali di concentrazione per continuare la marcia scudetto e arrivare nel miglior modo possibile alla fondamentale partita del 'Dragão'.
Dal campionato e alla gara col Palermo fino al primo round di Coppa Italia contro il Napoli, passando per la doppia sfida di Champions League con il Porto: calendario fitto nelle prossime settimane per la Juventus, tra il sogno 'Triplete' e le manovre di calciomercato per la finestra estiva.

 

Juventus, dal Palermo al Porto: le scelte di Allegri

Vietato distrarsi: testa al Palermo, pensiero al Porto solo da sabato mattina. Allegri in conferenza stampa ha messo in guardia il gruppo bianconero alla vigilia della partita dello 'Stadium' contro i rosanero di Lopez, alla disperata ricerca di punti salvezza. L'allenatore toscano è ben lungi dal sottovalutare l'impegno di stasera e la sesta vittoria consecutiva potrebbe consentire alla capolista di portare a +10 il vantaggio sulla Roma in attesa dell'impegno dei giallorossi domenica con il Torino. Allegri opererà un turnover mirato, conscio del periodo intenso che attende i campioni d'Italia: con Chiellini e Barzagli out (e in dubbio anche per la Champions), dovrebbe esserci un'opportunità dal 1' per Benatia al fianco di Bonucci, mentre Dani Alves e Asamoah faranno rifiatare Lichtsteiner e Alex Sandro sugli esterni. Confermata la difesa a quattro, c'è invece un po' di incertezza sullo scacchiere juventino dalla mediana in su: probabile che Allegri si affidi ancora al vincente e offensivo 4-2-3-1, con Marchisio e Khedira davanti la difesa e Pjaca (ieri 'sollecitato' in conferenza dal mister livornese a sacrificarsi di più per la squadra) al posto dello squalificato Mandzukic. Cuadrado, Higuain e l'ex Dybala completeranno il poker offensivo, mentre Pjanic - non al meglio della condizione - non dovrebbe essere rischiato in vista dell'incrocio in casa del Porto.

Juventus-Palermo, le probabili formazioni

Juventus (4-2-3-1): Buffon; Dani Alves, Bonucci, Benatia, Asamoah; Marchisio, Khedira; Cuadrado, Dybala, Pjaca; Higuain.

Palermo (4-3-3): Posavec; Rispoli, Gonzalez Goldaniga, Aleesami; Bruno Hernique, Gazzi, Chochev; Embalo, Nestorovski, Balogh.

 

Juventus, tra sogno 'Triplete' e calciomercato

Tenere a debita distanza Roma e Napoli in classifica e centrare i quarti di Champions League nel duello contro il Porto: settimane decisive per la stagione della Juventus, che nel mezzo sarà attesa anche dal match d'andata delle semifinali di Coppa Italia contro la squadra di Sarri (in programma il 28 febbraio). Le gare di campionato con Empoli, Udinese e Sampdoria, oltre al 'Classico' contro il Milan, potrebbero lanciare la corazzata bianconero verso lo scudetto dei record: il 4-2-3-1 a trazione anteriore ha dato ulteriore slancio al cammino della 'Vecchia Signora', con la nuova silhouette tattica che dovrebbe avere delle ripercussioni anche in chiave calciomercato.

Come nelle ultime due sessioni, l'attenzione della dirigenza di Corso Galileo Ferraris  si concentrerà sul reparto di centrocampo: la priorità resterebbe Tolisso, valutato però oltre 45 milioni di euro dal Lione, mentre il desiderio in cima alla lista di Marotta sarebbe Marco Verratti, con il regista della Nazionale che ha incantato con la maglia del PSG nel match di Champions contro il Barcellona. Le alternative ai due principali obiettivi si chiamerebbero Dahoud, Rabiot ed Emre Can. In attacco - oltre all'interesse per il viola Bernardeschi - è ritornata d'attualità la pista Alexis Sanchez, che non ha ancora rinnovato con l'Arsenal e per cui potrebbe esserci un braccio di ferro sul mercato con l'Inter. E proprio con i 'Gunners' potrebbe intrecciarsi anche il futuro di Massimiliano Allegri, stuzzicato dalla Premier League e uno dei candidati principali a sedersi sulla panchina di Wenger in caso di addio a fine stagione del francese. Il destino del mister livornese (sotto contratto fino al 2018) si deciderà tra marzo e aprile dopo l'incontro con la società: ma la testa di Allegri, adesso, è rivolta solo al campo e a continuare a riscrivere la storia al timone della Juve.




Commenta con Facebook

.
.