• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B


Calciomercato > Napoli > Napoli, botta e risposta Sarri-De Laurentiis: ecco i motivi

Napoli, botta e risposta Sarri-De Laurentiis: ecco i motivi

Polemica rovente tra il tecnico toscano e il patron azzurro


Sarri e De Laurentiis (Premium)

16/02/2017 09:40

NAPOLI SARRI DE LAURENTIIS / Polemica interna rovente nel post di Real Madrid-Napoli. De Laurentiis ha acceso il caso delle news Napoli scagliandosi contro il suo allenatore; il tecnico azzuro ha provato a ridimensionarlo, ribadendo però la sua posizione. Tradotto: il manager toscano non è voluto apparire come il classico dipendente a servizio del suo patron. Alla base dell'ira del produttore cinematografico, c'è l'utilizzo con il contagacce di Pavoletti (40 minuti totalizzati in due partite di campionato più 4 panchine). Acquistato a gennaio per 18 milioni di euro, il centravanti ex Genoa ieri era addirittura in tribuna. Poi c'è Rog, altro innesto (15 milioni di euro) apparso  in campo solo a sprazzi in questa stagione. "Ogni anno spendo e poi mi trovo a fine stagione senza giocatori inutilizzati": la sintesi del Dela-pensiero. Infine, la prova incolore al 'Bernabeu': una prestazione che ha deluso tutto l'ambiente, il patron in primis.

Sarri risponde a De Laurentiis: "Decido io"
 

Il j'accuse di De Laurentiis sempre ai microfoni di 'Mediaset Premium': "La differenza questa sera l'ha fatta il valore delle due rose? Con Aronica e Grava affrontavamo il Chelsea ed il Manchester City, non credo che ci sia questa grossa differenza di qualità perché valgono centinaia di milioni o stipendi milionario. Credo sia mancata precisione ed aggressività. Se noi pensiamo che giocando con la linea alta possiamo battere tutti esageriamo, forse in certe gare bisogna adottare una tattica diversa. Queste sconfitte ci fanno crescere e maturare. Abbiamo giocatori che ci invidiano tutti quanti, già ci stanno sollecitando con delle offerte che io rispedisco al mittente. Ricordiamoci sempre che siamo partiti da zero, ho preso le carte in Tribunale".

 La difesa di Sarri in conferenza stampa e in tv: "Io sono tutti i giorni a Castel Volturno, decido io. Sono però più contento quando il presidente le dice direttamente a me le cose - ha dichiarato il tecnico azzurro in conferenza stampa - Ho fatto giocare anche Milik, l'ho portato in panchina per 10-15 minuti perché ancora non può darci di più". Fino a prova contraria il Real è la quadra più forte del mondo. Oggi abbiamo sbagliato di più, ovviamente dispiace".

 




Commenta con Facebook

.
.