• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, Galliani: "Rossoneri vincenti prima e dopo di me. La Juventus..."

Milan, Galliani: "Rossoneri vincenti prima e dopo di me. La Juventus..."

Uno sguardo al futuro, in vista della cessione alla cordata cinese


Galliani (Calciomercato.it)
Luca Incoronato (@_n3ssuno_)

13/01/2017 10:41

MILAN GALLIANI / Il Milan sta ottenendo ottimi risultati in questo campionato, con Montella che ha saputo adattare il proprio gioco alle caratteristiche dei giocatori in rosa. Il piazzamento Champions al temrine della stagione è un obiettivo concreto, così come la Coppa Italia, dopo la Supercoppa già messa n bacheca. Una vittoria importante quella contro la Juventus, che ha dato morale alla squadra, ora più consapevole dei propri mezzi.

Del cammino dei rossoneri e delle ultime news Milan ha parlato Adriano Galliani, intervistato da 'Tele Radio Stereo 92.7'. Ecco quanto evidenziato da Calciomercato.it: "Avevo grandi speranze per questa stagione, data la politica adottata dal Presidente Berlusconi e dal sottoscritto. Il calcio italiano deve cambiare strada. E' impensabile competere con chi può spendere cifre come il Real Madrid".

MILAN - "Il club c'era prima di me e ci sarà ancora. Due giorni fa è venuto a trovarmi Altafini, simbolo di un Milan che vinceva già in precedenza. Questa squadra continuerà a farlo anche se non sarò più un suo dirigente. Fino al closing però, continuerò a fare il mio lavoro al Milan con passione".

JUVENTUS - "Nel singolo scontro abbiamo dimostrato di poterla battere. Sulla distanza però ha fatto vedere d'essere la più forte".

Milan, Galliani tra Inter e i giovani di Montella

INTER - "Non c'è un problema stadio per noi e l'Inter. 'San Siro' è casa. La questione stadio riguarda i club che devono avere un impianto che possa portare un indotto. La Juve ci è riuscita e per questo primeggia".

GIOVANI - "I giovani che stanno crescendo sono forti. Oltre a Donnarumma, Locatelli e Romagnoli, in tanti li stiamo ancora forgiando. E' questa la nostra politica, ma anche quella di molti altri club, che hanno capito come andare avanti. Montella? Abbiamo creduto in lui, aspettandolo e corteggiandolo a lungo. Questo Milan ha un'identità e siamo contenti d'aver fatto la scelta giusta". 




Commenta con Facebook

.
.