• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B


Calciomercato > Inter > Inter, Gagliardini: "Mi ispiro a Pogba. Ecco perché ho scelto i nerazzurri"

Inter, Gagliardini: "Mi ispiro a Pogba. Ecco perché ho scelto i nerazzurri"

L'ex Atalanta ha risposto alle domande arrivate dai vari social network


Schermata_2017-01-12_alle_14.47_.42_.png

12/01/2017 14:00

INTER PRESENTAZIONE GAGLIARDINI / Le news Inter di giornata sono certamente legate a Roberto Gagliardini. Il nuovo acquisto dei nerazzurri ha risposto alle domande, arrivate via social.

Calciomercato.it ha raccolto per voi la presentazione dell'ex Atalanta:

EMOZIONE - "E' normale che ci sia - esordisce Gagliardini - Per me è una cosa nuova. A Chi ti ispiri? Amo particolarmente Zidane. Ora mi ispiro a Pogba, che è il numero uno nel ruolo che ricopre. Paragone? Per il momento è esagerato..."

ATALANTA - "E' conosciuta per avere un vivaio florido".

CAMPIONI - "All'Inter ci sono grandi campioni che possono fare la storia di questo sport".

HOBBY  - "Tempo libero? Amo giocare alla play. Ultimamente però convivendo con la ragazza cerco di far combaciare gli interessi".

SCELTA - "Ho scelto l'Inter perché è la squadra che mi ha cercato di più. Sono pronto per l'esordio e 'San Siro' non mi spaventa. Contro il Milan è stato uno spettacolo. Sarebbe bello adesso confermarmi con l'Inter dopo il grande inizio con l'Atalanta. Sopranome? Leone, speri di dimostrare tutto in campo".

RUOLO - "Facendo la mezzala mi sono trovato bene. Giocando a tre di centrocampo mi sento a mio agio. Pronto per sabato? Io sono allenato starà a Pioli... Playmaker? Penso che posso farlo, so fare girare il pallone"

NUMERO 5 - Arriva l'intervento telefonico dell'ex Stankovic - "Ricordo ancora il gol che fece da centrocampo contro Neuer - prosegue Gagliardini -  Che giocatore... Hai i suoi colpi? No, non penso ancora  (sorride, ndr.)"

Inter, Gagliardini: "Suning vuole tornare grande"

 

Gagliardini parla di Suning, e della voglia di tornare grandi - "E' un progetto ambizioso - prosegue il centrocampista -  La società vuole vincere tutto. E il fatto che abbia scelto me mi rende felice. Pensavo che sarei rimasto all'Atalanta ma un'occasione così non potevo che coglierla a volo".

MODELLO - "Il primo nome che mi viene è certamente quello di Zanetti. Un capitano che ha onorato la maglia. Un simbolo per questa società. Futuro capitano? Sarebbe certamente un sogno. Nelle giovanili qualche voltà l'ho fatto".

ESPLOSIONE - "Penso che ho avuto una crescita dovuta anche a mister Gasperini. Sono cresciuto negli allenamenti e questo mi ha permesso di essere qua".

PARAGONE POGBA - "Non mi mette pressione. Io so quello che posso dare. Conosco bene le mie qualità. Obiettivi? Per questa stagione voglio fare il meglio con l'Inter, magari arrivando terzi".

INTER PUNTO DI PARTENZA - "Farò di tutto per confermarmi con questi colori. Sogni un gol? Se dovessi scegliere dire il derby al 90', 1-0 classico (sorride, ndr.)".

VERRATTI - "E' un grandissimo giocatore che sta dimostrando quanto vale. Sarebbe un giocatore fantastico con cui giocare".

IDEA DI GIOCO - "Prima ero un centrocampista più offensivo. Ora con Gasperini ho capito anche come difendersi e rubare il pallone. Sei un giocatore che intuisce dove finisce il pallone? In parte ho questa qualità".

PIOLI-GASPERINI - "Ho fatto solo un allenamento con mister Pioli ma la sensazione è che mi chiedano le stesse cose anche se ci sono idee di calcio diverse. Tu ti faresti giocare contro il Chievo? E' chiaro che io direi di sì ma se fossi Pioli non saprei scegliere".

SAMUEL - "A me piace dare le 'stecche' quindi sono pronto a sfidarlo in allenamento. Rivalità con la Juve? La sento abbastanza. E' da anni che stravince i campionati..."

KESSIE - "Sta facendo qualcosa di incredibile. Non so cosa farà quest'anno ma avrà un futuro roseo anche lui. Kessie o Conti, chi consiglieresti? Io li prenderei entrambi".

KONDOGBIA - "Penso che posso giocare con lui, avendo alcune caratteristiche che ci completano. E' un peso il costo del cartellino? Non è un peso ma una motivazione per fare di più, essendo stato un investimento importante".

ICARDI - "Penso che sia un campione. Continua a far gol a raffica. E' il perno principale di questa squadra".

KESSIE - "Sta facendo qualcosa di incredibile. Non so cosa farà quest'anno ma avrà un futuro roseo anche lui".

PIEDE DEBOLE - "Diciamo che ci cammino (ride, ndr.). Sogno? Vorrei vincere la Champions League perché è la più difficile da raggiungere".

GIOVANI E ITALIANI - "Sono contento di questa tendenza. Non è giusto però dire che debbano giocare solo italiani. Deve giocare chi merita. Fra 10 anni dove ti vedi? Spero di essere in un grande club".

ATALANTA - "Se segnerò non esulterò, mi porterò sempre nel cuore questi colori. Sei scaramantico? Ascolto la musica, non faccio nient'altro di particolare".

GOL - "E' difficile fare peggio visto che non ho ancora segnato (ride, ndr.). Gol o assist? Ho già fatto un paio d'assist, non è male".

CENTROCAMPISTA - "Oggi in serie A il migliore è certamente Pjanic. Non abbiamo nulla in comune ma ha una visione di gioco che fa fare il salto di qualità alle squadre".

M.S.




Commenta con Facebook

.
.