• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, Berlusconi: "Club già venduto. Contento chi non mi vuole più"

Milan, Berlusconi: "Club già venduto. Contento chi non mi vuole più"

Il presidente rossonero è tornato a parlare della cessione della società


Berlusconi e Galliani © Getty Images

28/11/2016 19:34

MILAN BERLUSCONI CESSIONE / MILANO - Silvio Berlusconi torna a parlare delle news Milan e della cessione del club. Intervistato su 'Rai 3', il presidente rossonero ha spiegato: "Il Milan è già venduto, gli acquirenti hanno delle difficoltà ad ottenere delle autorizzazioni in Cina per l'esportazione di capitale. Sono persone serie e hanno posti di valori nell'economia cinese. Il closing è fissato per il 13 dicembre, se non arrivassero in tempo le autorizzazione, laddove avessimo certezze che questi capitali ci sono perché depositati presso una banca internazionale, non avremmo problemi a rimandare di un mese, un mese e mezzo". Berlusconi poi aggiunge: "Sarà presto accontentato chi non vuole più me e Montolivo: io dopo il 13 non ci sarò più e Montolivo è infortunato ancora per molti mesi. Quindi il Milan vincera' tutto". 

In merito al calciomercato e ai gioielli di casa Milan, Berlusconi di recente aveva chiuso categoricamente le porte alle big di mezza Europa: "Abbiamo avuto diverse richieste per DonnarummaDe Sciglio e Romagnoli, ma le abbiamo rifiutate con tranquillità. Non li vendiamo perché è su questi giovani che vogliamo costruire il futuro vincente del Milan". Sul suo futuro ruolo, invece, si era espresso così: "Mi hanno chiesto di rimanere come presidente, ma non conoscendo bene quelli che saranno i nuovi soci non è un rischio che voglio assumere. Potrei rimanere come presidente onorario, ma non come figura di scena. Se dovessero volere approfittare della mia esperienza potrei consigliare i giocatori e discutere con gli allenatori come ho sempre fatto in 30 anni".

B.D.S.




Commenta con Facebook