• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Calciomercato Juventus, Verratti: "Addio PSG? Sì, ma solo ad una condizione"

Calciomercato Juventus, Verratti: "Addio PSG? Sì, ma solo ad una condizione"

Il centrocampista italiano è poi tornato sulla partenza di Ibrahimovic


Marco Verratti ©Getty Images

19/10/2016 21:08

CALCIOMERCATO JUVENTUS VERRATTI PSG / PARIGI (Francia) - Marco Verratti non esclude un possibile addio al Paris Saint-Germain. Lo ha fatto nel corso dell'intervista concessa a 'Le Figaro' dove ha parlato del momento che sta vivendo a Parigi e dei suoi programmi futuri, con la Juventus che non ha mai smesso di seguirlo e sognarlo. Queste le sue dichiarazioni: 

CAVANI - "Ci sono stati grandi giocatori che sono andati via, come Ibra, e altri grandi che sono arrivati. E poi c’è Cavani. Adesso è tornato al suo vero ruolo, che è quello di centravanti. Negli anni precedenti non ha giocato nella sua posizione. Contiamo su di lui, non credo ci sia un attaccante in grado di creare così tante occasioni in una singola partita. Corre molto e fa un grande lavoro per la squadra".

ADDIO IBRAHIMOVIC - "Non è soltanto un fuoriclasse. Era qui per aiutare gli altri a migliorare e non solo per gli aspetti calcistici. Spogliatoio, formazione, preparazione delle partite. È uno che vuole vincere sempre e trasmette a tutti questa mentalità. Si tratta di una persona molto buona, mi manca".

LAVEZZI - "Pocho! È stato bene con tutti. Molto generoso e sempre disponibile con gli altri. Sostituirlo è stato davvero difficile. È una persona unica, ha portato vita nello spogliatoio. Non era mai triste".

OBIETTIVI FUTURI - "Voglio vincere la Champions League con il Psg prima di andare in un altro club. È la mia sfida e io sono testardo. Per ora sto bene qui e mi sento parte del progetto, sono un membro della famiglia".

D.G.




Commenta con Facebook