• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italians & Passengers > ITALIANS - Soriano e Sansone perfetti. Conte si riprende il Chelsea

ITALIANS - Soriano e Sansone perfetti. Conte si riprende il Chelsea

Le pagelle e i top/flop del fine settimana dei giocatori italiani all'estero


Roberto Soriano ©Getty Images
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

18/10/2016 17:35

ITALIANS PAGELLE GIOCATORI ITALIANI ESTERO EX STRANIERI SERIE A / ROMA - Torna su Calciomercato.it l'appuntamento settimanale con Italians: ecco le pagelle dei principali giocatori e allenatori italiani all'estero e i top ed i flop dell'ultimo turno di campionato. Questa settimana al top Roberto Soriano e Nicola Sansone del Villarreal ma anche Antonio ConteCriscito e Carrera. Flop: Ranieri, Raggi, Marrone e Stramaccioni.


ITALIANS - LE PAGELLE DEI GIOCATORI ITALIANI ALL'ESTERO

 

PREMIER LEAGUE


ANGELO OGBONNA (West Ham): 5,5 - Gioca una buona partita, non demeritando nella difesa schierata da Slaven Bilic. Graziato da Benteke, però, dopo aver causato un rigore evitabilissimo nel primo tempo. Alti e bassi. 

SIMONE ZAZA (West Ham): 6 - Sufficienza per l'ex Juventus, ancora a secco di gol. Bilic lo investe di una fiducia totale e viene ricambiato da una prestazione di sostanza e sacrificio. E' sulla strada giusta. 

NON HANNO GIOCATO: Matteo Darmian (Manchester United), Stefano Okaka (Watford), Vito Mannone (Sunderland), Fabio Borini (Sunderland).

DALLA PANCHINA:

ANTONIO CONTE (Chelsea): 7 - Risponde alla tante critiche con una prestazione scintillante. Ancora qualche amnesia in difesa compensata da una fase offensiva brillante. Il 3-0 sul Leicester vale il quinti posto a -3 dalla vetta. 

CLAUDIO RANIERI (Leicester): 4,5 - Non lo bocciamo con il 4 'pieno' perché, semplicemente, non lo merita. Non trasmette la giusta tensione ma di fatto è l'intera squadra a soffrire di sindrome da 'pancia piena' e la colpa non è solamente dell'allenatore. 

WALTER MAZZARRI (Watford): 6,5 - Chi vince ha sempre ragione ma il suo Watford non incanta a Middlesbrough. Graziato un paio di volte dall'arbitro (e sfavorito a sua volta), riesce ad incassare senza cadere e a vincere sfruttando una delle tante ripartenze. 


LIGUE 1


MARCO VERRATTI (Psg): 6,5 - Dopo la brutta partita con la maglia della Nazionale si riprende subito nel successo del Psg sul Nancy. Giocate e palloni illuminanti, solito cervello in mezzo al campo. La manovra gira benissimo quando c'è lui. 

ANDREA RAGGI (Monaco): 5 - Gioca 70' non all'altezza nella difficile trasferta di Tolosa. Schierato terzino destro, risulta poco reattivo in marcatura (dormita generale sul gol del pari) e viene saltato con troppa facilità. 

MARIO BALOTELLI (Nizza): 5,5 - Durante tutta la partita si muove bene sul fronte offensivo e con la sua punizione propizia la giocata dell'1-0. Nervoso nella ripresa dopo il rigore sbagliato, si fa anche ammonire. Comunque non pregiudica la vittoria dei suoi. 

NON HANNO GIOCATO: Thiago Motta (Psg), Morgan De Sanctis (Monaco), 


BUNDESLIGA


GIULIO DONATI (Mainz): 6 - Sufficienza piena per il terzino del Mainz che difende con attenzione e riparte bene nella sfida vinta a domicilio contro il Darmstadt. Un Donati in netta ripresa. 

VINCENZO GRIFO (Friburgo): 5 - Troppo poco da parte sua. Uomo chiave del Friburgo, non regala una prestazione di livello contro l'Hoffenheim dimostrando di essere appannato e poco ispirato. 

NON HANNO GIOCATO: Gianluca Curci (Mainz), Luca Caldirola (Werder Brema).


DALLA PANCHINA

CARLO ANCELOTTI (Bayern Monaco): 5,5 - Due pareggi consecutivi in Bundesliga e una sconfitta in Champions League. Non è il momento di Ancelotti anche se contro l'Eintracht Francoforte le tante occasioni sbagliate gridano venedetta e il bel gioco si è visto. 


LIGA


ROBERTO SORIANO (Villarreal): 8 - Spettacolare  e spietato come tutto il suo Villarreal. Autore di una doppietta lampo da record che spazza via il Celta Vigo dopo soli 12'. Il secondo gol, inoltre, è un'autentica gemma. 

NICOLA SANSONE (Villarreal): 7 - Non segna ma i suoi movimenti fanno impazzire la difesa galiziano. Autore dell'assist per il 3-0 di Bakambu, lascia il campo al 73' tra gli applausi scroscianti del 'Madrigal'. 

GIUSEPPE ROSSI (Celta Vigo): 5,5 - Gioca poco più di mezz'ora ma può davvero poco contro un 'Submarino Amarillo' così ispirato. Assistito male dai suoi, deve alzare bandiera bianca.

CRISTIANO PICCINI (Betis Siviglia): 5,5 - In fase difensiva lascia a desiderare, infatti il Real Madrid ne segna 6 passando anche per la sua fascia. Come spinta, però, è sicuramente uno dei migliori creando alcuni grattacapi alle 'Merengues'. 


NON HANNO GIOCATO: Alessio Cerci (Atletico Madrid), Salvatore Sirigu (Siviglia), Alberto Brignoli (Leganes), Daniele Bonera (Villarreal), 

DALLA PANCHINA

CESARE PRANDELLI (Valencia): 6,5 - Esordio con vittoria per l'ex allenatore della Nazionale. Il 2-1 sul campo dello Sporting Gijon è sudato e faticoso, ma i tre punti pesano tantissimo vista la situazione del club. Ottimo inizio. 

 

RESTO DEL MONDO


DOMENICO CRISCITO (Zenit): 6,5 - Schierato terzino, desta un'ottima impressione nel 2-0 esterno contro l'Ural. Bene in difesa e ancora meglio in fase di possesso palla, quando innesca interessanti ripartenze dei suoi. 

SALVATORE BOCCHETTI (Spartak Mosca): 6 - Attento e autoritorario, come suo solito, nella vittoria dello Spartak contro il Rostov. Quando non arriva lui ci pensa il portiere Rebrov, miracoloso nel finale. 

CRISTIAN PASQUATO (Krylya Sovetov Samara): s.v. - Gioca poco più di un quarto d'ora con la sua squadra già sotto di 3 gol e condannata alla sconfitta. 

GIANDOMENICO MESTO (Panathinaikos): 5 - Poco ispirato. I due gol con cui lo Xanthi sbanca il campo del Panathinaikos arrivano in maniera abbastanza casuale, ma il terzino ex Napoli non dimostra mai di essere in giornata. 

LUCA MARRONE (Zulte Waregem): 4,5 - Poco aiutato, per usare un eufemismo, dai suoi compagni di difesa. Capitola anche lui nel finale quando il Gent segna tre reti in contropiede in rapida successione, mettendo a nudo tutti i limiti del Zulte Waregem. 

SEBASTIAN GIOVINCO (Toronto Fc): 6 - Dopo il lungo infortunio deve ancora riprendere la condizione ideale. Nel 2-2 contro Montreal si vede poco ma ha il merito di avviare l'azione del pareggio dei suoi nel finale di partita. 

ANDREA PIRLO (New York City Fc): 5 - Purtroppo il Pirlo 'americano' ci ha abituato a queste pause. Nella sconfitta per 3-1 contro D.C United, il regista ex Juventus non si vede praticamente mai se non per poche iniziative. Troppo poco da parte sua. 

MARCO DONADEL (Montreal Impact): 6,5 - Ottima partita per il mediano veneto che si carica sulle spalle la manovra di Montreal. Gioca bene entrambe le fasi: efficace in interdizione e preciso in regia, diventa un elemento prezioso per l'equilibrio della gara. 

MATTEO MANCOSU (Montreal Impact):6 - Il calcio di rigore del momentaneo 2-1 lo guadagna lui ed è abbastanza per strappare la sufficienza. D'altronde sostituire uno come Drogba è un compito ingrato per chiunque. 

ANTONIO NOCERINO (Orlando City): 5,5 - Orlando vince 2-0 contro Philadelphia. Nocerino si limita al compitino a centrocampo: pulito, ordinato ma senza quello spunto che coach Kreis si aspetta da un giocatore della sua esperienza. 

GRAZIANO PELLE' (Shandong Luneng): 6 - Buona partita dopo l'esclusione in Nazionale. Apre con una bella sponda per il gol partita, poi si vede poco in una gara tosta. Quando servito, però, dimostra sempre di essere pericoloso.

NON HANNO GIOCATO: Ezequiel Schelotto (Sporting CP), Nicola Leali (Olympiacos). 

DALLA PANCHINA:

MASSIMO CARRERA (Spartak Mosca): 6,5 - Torna a comandare la classifica a pari punti con lo Zenit di Mircea Lucescu. Il successo di misura contro il tignoso Rostov è frutto di buone giocate corali e qualche miracolo del portiere Rebrov. La difesa, invece, balla ancora. 

ANDREA STRAMACCIONI (Panathinaikos): 5 - Sconfitta assurda per il Panathinaikos che perde in casa con il Xanthi subendo due reti surreali. E' anche vero che i capitolini giocano male e in maniera confusa, cedendo la vetta della classifica ai cugini dell'Olympiacos. 

 

ITALIANS - TOP E FLOP 3 ITALIANI ALL'ESTERO

TOP

ROBERTO SORIANO (Villarreal): 8

NICOLA SANSONE (Villarreal): 7

ANTONIO CONTE (Chelsea - Allenatore): 7

FLOP

ANDREA RAGGI (Monaco): 5

LUCA MARRONE (Zulte Waregem): 4,5

CLAUDIO RANIERI (Leicester - Allenatore): 4,5




Commenta con Facebook