• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI LIVERPOOL-MANCHESTER UNITED

PAGELLE E TABELLINO DI LIVERPOOL-MANCHESTER UNITED

De Gea salva Mourinho, Coutinho il migliore dei Reds. Ibra, serata no


Coutinho Henderson © Getty Images
Valerio Pantone

17/10/2016 22:44

Ecco le pagelle di Liverpool-Manchester United:

 

LIVERPOOL

Karius 6 – Nella prima frazione si sporca i guantoni soltanto per respingere un cross velenoso di Rashford. Ad inizio ripresa, rischia grosso con un rinvio un po’ goffo che Pogba per sua fortuna non sfrutta a dovere.

Clyne 6 – Bloccato inizialmente nella linea dei quattro difensori, si lascia andare maggiormente nel secondo tempo con discese più consoni al suo repertorio.

Lovren 6,5 – Molto attento nella marcatura su Ibra, concede molto poco al centravanti svedese che impatta in una delle sue poche serate storte della carriera.

Matip 6,5 – E’ ormai il partner ideale di Lovren secondo Klopp e lo conferma questa sera.

Milner 6,5 – Reinventatosi anche terzino sinistro, sale in cattedra nei secondi quarantacinque minuti dove grazie alle sue accelerazioni, i Reds trovano maggiori sbocchi sulla sua fascia di competenza. Dall’86’ Alberto Moreno s.v.

Emre Can 6 – Sembra sempre un pò scoordinato nelle movenze, in realtà offre un buon contributo in fase di non possesso. Anche se dà l’impressione di essere poco docile con i piedi, si costruisce quasi dal nulla la prima vera palla gol dell’incontro.

Henderson 5,5 – Un pò infastidito dalla presenza di Pogba, non garantisce la solita fluidità di manovra alla quale è abituata ad offrire la squadra di Klopp.

Coutinho 6,5 – Schierato a sorpresa nell’insolito ruolo di mezz’ala, è uno dei pochi a tentare la giocata ad effetto che sblocchi l’equilibrio. Una di queste è un meraviglioso destro a giro sul quale è mostruoso De Gea.

Manè 5 – Prima del match l’ha definita la partita più importante della sua nuova esperienza inglese. L’emozione, in effetti, gli gioca un brutto scherzo, specie nel primo tempo, dove non salta praticamente mai l’avversario di turno.

Sturridge 5 Poco servito e poco cercato dai compagni, aspetta di trovare un varco per allungare la difesa del Manchester che tuttavia, è brava ad annientarlo. Dal 60’ Lallana 6,5 – Entra nel momento di maggior pressione dei Reds e lui facilita le giocate importanti che mettono paura a Mourinho.

Firmino 5,5 – Si alterna con Coutinho nel ruolo di mezz’ala. L’intesa con l’ex interista c’è, peccato che però si limita al fraseggio corto senza mai tentare qualcosa di diverso. Dall’85’ Origi s.v.

All. Jurgen Klopp 6 – Opta per uno schieramento a trazione anteriore, eppure i suoi ci mettono un pò ad entrare in partita, lasciando il possesso palla di Red Devils. La squadra cambia ritmo nella ripresa, ma sulla sua strada trova un super De Gea che gli impedire di volare in vetta alla classifica della Premier.

 

MANCHESTER UNITED

De Gea 7,5 – Il colpo di testa di Firmino è quasi un retropassaggio che non lo impensierisce più di tanto. Decisamente più complicato il tiro ravvicinato di Can che esalta i suoi riflessi. Ancor più spettacolare la paratona con la mano di richiamo sul destro magico di Coutinho.

Valencia 7 – Spinge molto sulla destra, facilitato anche dalla vivacità di Rashford. Se il giovane inglese cala con il passare dei minuti, lui invece è sempre una garanzia per lo United, in entrambe le fasi di gioco. Fondamentale l’intervento in scivolata che impedisce a Firmino di calciare a tu per tu con De Gea.

Bailly 6,5 – Sempre molto sicuro di sè nelle chiusure preventive, prima dell’intervallo rimedia l’ammonizione che un po’ gli condiziona la seconda frazione di gioco.

Smalling 6 – Non sbaglia nulla nei primi quarantacinque minuti. Una leggera disattenzione su Emre Can, rischia di pagarla a cara prezzo, ma De Gea evita il peggio.

Blind 6 – Compone quasi la difesa a tre quando Valencia avanza, un movimento che l’esterno ecuadoriano fa spesso. L’obiettivo di neutralizzare dalla sua parte Manè lo porta comunque a termine.

Herrera 7 – Servono corsa e polmoni in una sfida come questa. Caratteristiche che si sposano alla perfezione con quelle dell’ex Porto, protagonista di una prova super in fase di contenimento.

Fellaini 5,5 –  Beccato dai tifosi di Anfield per il suo passato nell’Everton, raramente si rende utile alla causa United.

Rashford 6 – E’ molto intraprendente sin dalle prime battute, dove crea un po’ di scompiglio nella difesa dei Reds. Con il trascorrere dei minuti, però, si perde tra le maglie della difesa dei Reds. Dal 77’ Rooney s.v.

Pogba 5 – Trequartista centrale dietro ad Ibra, Mourinho gli dà la possibilità di muoversi liberamente su tutto il fronte offensivo e allo stesso tempo di tamponare Henderson in regia. Ha un lampo al 55esimo, ma Ibra non premia il suo cross pennellato dalla destra. Poi il buio.

Young 5,5Resta molto largo per favorire gli inserimenti centrali di Pogba, ma il meglio del suo lavoro lo offre in fase di ripiego e la sua prestazione inevitabilmente ne risente. Dal 92’ Shaw s.v.

Ibrahimovic 5 – Un po’ troppo falloso nella prima mezz’ora, avrebbe una buona chance ad inizio secondo tempo sull’imbeccata di Pogba, ma il suo colpo di testa è più una sponda aerea che un tiro in porta. Serata no.

All. Josè Mourinho 6 – L’avvio di gara lascia presagire uno United più propositivo rispetto alle previsioni. La squadra però produce davvero poco e così quando capisce che il Liverpool può far male, preferisce difendere il risultato senza cambiare lo schieramento tattico. Alla fine un pareggio ad Anfield, grazie soprattutto a De Gea, non è poi così da buttare.

 

Arbitro Taylor 6 – Cerca subito di placare gli animi rischiando a volte di spezzettare troppo il gioco, senza però ricorrere al cartellino. Lo fa nel finale di primo tempo, quando però si dimentica di punire con il giallo Henderson per un fallo su Herrera. Tutte corrette le chiamate degli assistenti di linea.

 

TABELLINO

LIVERPOOL-MANCHESTER UNITED 0-0

Liverpool (4-3-3): Karius; Clyne, Lovren, Matip, Milner (dall’86’ Alberto Moreno); Emre Can, Henderson, Coutinho; Mané, Sturridge (dal 60’ Lallana), Firmino (dall’85’ Origi). A disp.: Grujic, Klavan, Lucas, Mignolet. All.: Jurgen Klopp.

Manchester United (4-2-3-1): De Gea; Valencia, Bailly, Smalling, Blind; Herrera, Fellaini; Rashford (dal 77’ Rooney), Pogba, Young; Ibrahimovic. A disp.: Romero, Rojo, Mata, Lingard, Carrick, Shaw. All.: Josè Mourinho.

Arbitro: Anthony Taylor

Marcatori: 11’ Sanchez (A),

Ammoniti: 44’ Bailly (M), 46’ Young (M), 90’ Ibrahimovic (M), 91’ Fellaini (M)

Espulsi




Commenta con Facebook