• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI PALERMO-TORINO

PAGELLE E TABELLINO DI PALERMO-TORINO

Due perle di Ljajic e il momento magico di Benassi fanno felice Mihajlovic, brutto Palermo si salva solo Chochev.


Benassi © Getty Images
Davide Ritacco

17/10/2016 22:45

ECCO LE PAGELLE DI PALERMO-TORINO

 

PALERMO

Posavec 6 – Bravissimo in avvio nel togliere tempo e spazio a Benassi e chiudere lo specchio della porta. C’è poco da fare sui gol subiti, sono missili. 

Vitiello 4,5 – Ljajic spesso lo punta e lo manda fuori giri. Su entrambi i gol del serbo, ad esempio, gli concede troppo spazio e l’ex Inter non si fa pregare. Dal 75’ Cionek s.v.   

Gonzalez 5,5 – Fa a sportellate con Belotti e riesce a tenere anche se lo scaltro attaccante riesce troppo spesso a spizzare palloni importanti.  

Andelkovic 5 – Stessa sorte del proprio capitano. Falque gli crea molte difficoltà ma anche vero che il centrocampo supporta poco la difesa.  

Rispoli 5,5 – Qualche buono spunto nei primi minuti ma la sua verve svanisce subito. Nella ripresa si inabissa

Chochev 6 – La gioia del primo gol stagionale in casa dura poco. In mezzo al campo a fare la voce grossa sono quelli del Toro. Eppure è stato fra i migliori degli uomini di De Zerbi e non solo per il gol e per la traversa.  

Bruno Henrique 5 – Impalpabile. Soffre la geometria di Valdifiori e non riesce quasi mai a cambiare passo o recuperare palloni importanti. Si vede solo quando il Torino molla la presa.   

Aleesami 5,5 – Qualche discesa interessante ed una potenziale occasione con il risultato ancora in parità poi poco altro con scalate difensive inesistenti.  

Bentivegna s.v. – Dal 15’ Hiljemark 5 – Il suo ingresso in campo ha scombussolato i piani del mister. La velocità di Bentivegna e i suoi inserimenti non sono proprio nelle corde dello svedese. Dal 46’ Quaison 5,5 – Subentra al compagno di panchina e connazionale ma non sposta gli equilibri in campo pur mostrando grande movimento.

Diamanti 5,5 – Ogni suo tocco ha qualcosa di poetico ma a questo Palermo serve più concretezza, nonostante tutto l’assist perfetto per il gol di Chochev è suo.  

Nestorovski 5 – Dopo la bellissima settimana trascorsa in nazionale ritorna nella realtà Palermitana ed è una dura realtà. Poco servito e cercato dai compagni si eclissa fra i colossi Rossettini e Castan.

All. De Zerbi 5 – E’ palese come l’infortunio di Bentivegna gli abbia fatto saltare i piani ma è altrettante pacifico che ha sbagliato nettamente il cambio con Hiljemark ricredendosi a fine primo tempo ma rischiando di bruciare un ragazzo che sicuramente ha delle qualità. Poi una difesa troppo scoperta con gli esterni che hanno sbagliato tutte le diagonali. Deve lavorare e tanto anche se non gli mancano le idee, specie in fase di possesso.

 

TORINO

Hart 6 – Poco lavoro in generale. Bravo nel primo tempo a chiudere su Aleesami con un uscita bassa. Incolpevole sul gol, si salva grazie alla traversa ancora su Chochev.  

Zappacosta 6,5 – Ottima catena di destra con Iago Falque. Le sue discese offrono tante soluzioni ai compagni ed è una spina nel fianco del Palermo.  

Rossettini 7 – Insuperabile. Annulla Nestorovski ed è pure bravo ad impostare. Mihajlovic gli ha dato le chiavi della difesa e lui non lo sta deludendo.

Castan 6,5 – Insieme al collega di reparto formano una coppia molto ben assortita. Entrambi hanno tanta esperienza anche se lui ha qualche passaggio a vuoto.

Barreca 6 – Forse teme le incursioni di Rispoli o la classe di Diamanti, fatto sta che è meno pimpante rispetto alle altre uscite. Ciò non toglie che anche la sua partita è una sufficienza piena.

Benassi 7 – Ha una grande occasione proprio un minuto prima di perdersi Chochev sul traversone di Diamanti che vale il gol del Palermo. Conferma però il periodo d’oro segnando il terzo gol che chiude la partita.  

Valdifiori 6,5 – Si sta confermando un giocatore ideale per questo Torino. Sa fare filtro ma sa anche dettare i tempi di gioco in modo impeccabile. A lui si aggiungono due mezz’ali di spessore come Baselli e Benassi e il lavoro del reparto è ben coordinato. Dal 84’ Lukic s.v.

Baselli 7 – Il lavoro fatto da Mihajlovic su di lui sta dando i suoi frutti. Torna titolare e dimostra come il lavoro di pressing alto comandato dal mister e gli inserimenti, sono stati fatti a dovere. Il gol è solo una conseguenza di una prestazione sopra le righe. Dal 65’ Obi 6 – Entra a risultato ampiamente acquisito e si mette in mezzo al campo a fare legna.

Falque 6,5 – Gli manca solo il gol che sfiora in più di un’occasione. Fa parte di un tridente che si trova a meraviglia. In campo aperto poi, può essere devastante.  

Belotti 6,5 – Nella lotta dura con la retroguardia di casa fa ammonire Gonzalez e Andelkovic. Crea spazi per i compagni e manda in porta Benassi. A dimostrazione che anche se non segna è fondamentale.  

Ljajic 7,5 – Due perle eccezionali che hanno determinato la rimonta del Torino e che ha spianato la strada alla vittoria granata. Lite a parte con Diamanti, è un giocatore che può fare la differenza in questo Torino. Dal 59’ Boye 6 – Altro giovane di estremo talento. Prova a mettersi in mostra con qualche giocata pregevole.   

All. Mihajlovic 7 – Ha tanta qualità davanti e sa sfruttarli al meglio. Ma non c’è solo il piccolo magico tridente ma anche una squadra fatta di giovani interessanti e con un’idea di gioco precisa. Il terzo gol è un esempio pratico.  

 

Arbitro: Fabbri 6 – La tecnologia gli dà una grossa mano: il gol di Baselli è assegnato grazie alla gol line tecnology. Gli è bastato mostrare il display dell’orologio per placare ogni polemica. Placa altre polemiche (lite verbale fra Ljajic e Diamanti) con piglio e cartellini. Giusto ammonire soltanto Andelkovic per un fallo da ultimo uomo su Belotti. L’attaccante sta andando verso l’esterno. Quando si spengono alcuni riflettori usa il buon senso per portare al termine una partita ormai chiusa.  

 

TABELLINO

PALERMO-TORINO 1-4

Palermo (3-5-1-1): Posavec; Vitiello (dal 75’ Cionek), Gonzalez, Andelkovic; Rispoli, Chochev, Bruno Henrique Aleesami; Bentivegna (dal 15’ Hiljemark, dal 46’ Quaison), Diamanti; Nestorovski. A disp.: Fulignati, Rajkovic, Goldaniga, Embalo, Sallai, Balogh, Bouy, Jajalo, Morganella. All.: De Zerbi.

Torino (4-3-3): Hart; Zappacosta, Rossettini, Castan, Barreca; Benassi, Valdifiori (dal 84’ Lukic), Baselli (dal 65’ Obi), Falque, Belotti, Ljajic (dal 59’ Boyé). A disp.: Padelli, Cucchietti, Bovo, Acquah, Ajeti, Moretti, Gustafson, Martinez, Maxi Lopez. All.: Mihajlovic

Arbitro: Michael Fabbri di Ravenna

Marcatori: 5’ Chochev (P), 25’,40’ Ljajic (T), 45’+1 Benassi (T), 50’ Baselli (T)

Ammoniti: 32’ Vitiello (P), 38’ Chochev (P), 41’ Ljajic (T), 59’ Gonzalez (P), 67’ Andelkovic (P), 80’ Boyé (T)

Espulsi: -




Commenta con Facebook