• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter-Cagliari, de Boer: "Gabigol ci sarà. Champions? Ecco cosa manca"

Inter-Cagliari, de Boer: "Gabigol ci sarà. Champions? Ecco cosa manca"

Calciomercato.it vi offre le parole del tecnico dei nerazzurri


Frank de Boer © Getty Images
Luca Incoronato (@_n3ssuno_)

15/10/2016 13:00

DIRETTA SERIE A INTER CAGLIARI CONFERENZA DE BOER LIVE / MILANO - Alla vigilia della complessa sfida contro il Cagliari, de Boer ha parlato delle ultime news Inter in conferenza stampa. Calciomercato.it vi offre un sunto delle sue parole: "Sono felice si torni a giocare. - ha dichiarato a 'Inter Channel' - Noi puntiamo sempre a vincere, anche in Europa League. Ora però devo pensare al Cagliari, andando passo dopo passo Ho fiducia in un buon risultato, anche se sarà dura".

SAN SIRO - "Qualcosa deve cambiare. Noi vogliamo vincere sempre contro ogni squadra. Nel match contro la Juventus la partita era molto più aperta, così come in generale contro le grandi squadre. Con tutto il rispetto, contro squadre più piccole, si vede come il loro primo pensiero sia difendersi. Vorremmo segnare sempre ma quando non è possibile, occorre giocare con pazienza. I tifosi vogliono aiutarci ma pretendono anche i gol".

SUDAMERICANI - "Oggi ci sarà il primo allenamento nel quale poter affrontare questioni tattiche. DI solito l'avremmo iniziato già venerdì ma è una situazione che va accettata, anche se non è l'ideale".

PERSONALITA' - "E' qualcosa che abbiamo analizzato con lo staff tecnico e i giocatori. Credo si debba soltanto capire che lo stesso lavoro vada ripetuto per tutta la gara, non per 20' o 60'. Facendo questo, si faranno tre-quattro passi avanti".

TURNOVER - "Abbiamo un'unica soluzione in Europa League, ovvero vincere, più di una volta. I nostri giocatori sono pronti per giocare 3-4 partite in 11 giorni".

CHAMPIONS - "Ci sono due o tre aspetti da migliorare, come la fase di gioco in difesa, quando perdiamo spesso palla. Risolti questi problemi, potremo andare avanti".

EDER-PERISIC-ICARDI - "La gente pensa che se si gioca con quattro attaccanti si è più offensivi, ma non è così. Se non hai buoni giocatori nella fase difensiva, fai difficoltà. Per me non è questione di aggiungere o meno un attaccante. Come ho detto, ora dobbiamo pensare alla mercature preventive, evitando di perdere spesso palla come facciamo".

CAMBI - "Quando un giocatore sta bene fisicamente, non è un problema per me fargli giocare una gara ogni tre giorni. Quando ero un calciatore non era difficile per me riuscirci, quando stavo bene. Credo di poter usare dunque i miei ragazzi".

GIOCO - "Napoli e Roma hanno il loro stile e non pensano di cambiare a seconda dell'avversario. Il sistema resta quello e per me, quando s'intende crearne uno, occorre continuare su quela strada, senza modifche. Abbiamo visto i risultati contro la Juventus, dunque perché cambiare contro Roma o Cagliari".

DISTACCO CHAMPIONS - "E' chiaro che non si possano perdere molti punti, soprattutto in casa. Dobbiamo vincere per restare vicini ai primi tre posti. Ho fiducia nei miei ragazzi. Per me è solo questione di piccole cose da cambiare".

GABIGOL - "Sta bene e sarà convocato. E' normale che un giocatore da un altro paese debba ambientarsi. Per me sta lavorando duramente col preparatore fisico e con noi. Tatticamente deve migliorare ma è normale. In Brasile giocava con un altro sistema".




Commenta con Facebook