• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Pjanic: "Lavoro per diventare regista. Chiellini meglio averlo come compagno!"

Juventus, Pjanic: "Lavoro per diventare regista. Chiellini meglio averlo come compagno!"

Il bosniaco ha parlato dei suoi primi mesi in bianconero stilando un bilancio parziale


Miralem Pjanic © Getty Images

14/10/2016 09:42

JUVENTUS PJANIC CHIELLINI RUOLO ALLEGRI / TORINO - "Da fuori sembrava molto tosta, sapevi che era quasi impossibile che perdesse. Qui ho capito perché: costi quel che costi, si vuole vincere, e nient'altro". Questa la sintesi della Juventus fatta da Miralem Pjanic sulle colonne de 'La Repubblica'. Il centrocampista bosniaco, anche prima di approdare nella 'Vecchia Signora', sapeva quanto fosse granitica la formazione bianconera, in particolare un giocatore: "Adesso ci scherziamo sopra. Ma Chiellini prima di ogni partita mi diceva: 'oggi provo a non prenderti'. E invece niente e io mi arrabbiavo: piano, cavolo, mi fai male. Lui non lo fa apposta, ma è meglio averlo per compagno".

Sette presenze totalizzate fin qui e due gol messi a referti, ma finora il vero Pjanic si è visto solo a sprazzi: "L'unica partita che ho sbagliato è stata quella di Palermo -  ha ammesso - Contro l'Inter non penso di aver fatto così male, anche se è ovvio che se sto più vicino alla porta mi si nota di più. Comunque sono contento di me, le cose verranno con il tempo. Non mi faccio troppi problemi. E voglio imparare, magari anche a giocare davanti alla difesa come dice Allegri. I miei obiettivi sono vincere e diventare un calciatore migliore. Mi mancano i gol su punizione? Mi manca una punizione: non ne abbiamo ancora avuta una nella mia posizione preferita".

D.G.




Commenta con Facebook