• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma, Bruno Peres: "Col Napoli non è ancora decisiva, è ancora tutto aperto"

Roma, Bruno Peres: "Col Napoli non è ancora decisiva, è ancora tutto aperto"

Il terzino brasiliano ha presentato il prossimo match del 'San Paolo'


Bruno Peres © Getty Images

13/10/2016 19:24

ROMA BRUNO PERES LOTTA SCUDETTO JUVENTUS NAPOLI / ROMA - La prossima sfida tra Napoli e Roma decreterà chi sarà 'l'anti-Juve'. Bruno Peres però cerca di placare gli animi della piazza: "Ancora non c'è nulla di deciso però c'è la Juventus, il Napoli e poi ci siamo noi. Queste sono le squadre che sono partite meglio. Siamo all'inizio, dobbiamo lavorare tanto e cercare di fare bene perché il campionato sarà chiuso quando finisce l'ultima partita", ha spiegato all'interno del 'Match Program' giallorosso. 

Il terzino brasiliano ha poi aggiunto: "Sappiamo quanto sia difficile giocare al 'San Paolo', contro una squadra così forte. Dobbiamo lavorare bene e cercare di fare il nostro meglio perché sabato ci aspetta una partita dura, però vogliamo vincere. L'assenza di Milik? Per loro è una dura perdita, è un grande calciatore, molto forte, però hanno un sistema di gioco un po’ diverso e anche senza di lui rimangono temibili. Noi dobbiamo cercare di fare una grande partita. Ancora non abbiamo vinto fuori casa? Giocare in trasferta è sempre difficile, ma noi siamo la Roma e la Roma deve cercare di vincere tutte le partite. Sappiamo che non è facile, però dobbiamo provarci sempre perché è troppo importante per noi".

Uno sguardo indietro, poi, alla bella vittoria sull'Inter: "Credo che il nostro spirito sia stato diverso. È stato l'atteggiamento giusto di chi vuole vincere. Questa è la vera Roma, non che prima non ci fosse, c'è sempre la voglia di voler far bene, ma contro i nerazzurri abbiamo messo tutto in campo. Dobbiamo fare ancora meglio, sappiamo che è necessario lavorare ancora di più, siamo una grande squadra e dobbiamo salire il più possibile in classifica".

Conclusione dedicata al suo ruolo in campo: "Destra o sinistra? Mi trovo bene in entrambe. Non cambia molto. La verità è che un po' alla volta le cose adesso vengono naturalmente ed è uguale su entrambi i lati del campo".

D.G.




Commenta con Facebook