• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Napoli, Reina: "Higuain? Non è come Morata! Milik un peccato, ma mi fido di Sarri"

Napoli, Reina: "Higuain? Non è come Morata! Milik un peccato, ma mi fido di Sarri"

Il portiere spagnolo a tutto campo sull'attualità di casa azzurra


Pepe Reina ©Getty Images

12/10/2016 08:50

NAPOLI REINA INTERVISTA MILIK HIGUAIN GABBIADINI / NAPOLI - Pepe Reina è uno dei leader in campo e nello spogliatoio di mister Sarri. In un'intervista a 'La Gazzetta dello Sport' fa il punto sulle News Napoli da Higuain a Milik, passando per campionato e Champions, della quale dice: "Non possiamo solo accontentarci dei gironi. Dobbiamo passare il turno e poi credere in noi stessi".

MILIK - "Il suo infortunio è un grande dispiacere. Posso solo augurargli una pronta guarigione, ma rimane un peccato perché stava andando molto bene. Adesso vedremo cosa vorrà fare mister Sarri: c'è Gabbiadini, ma ci sono anche altri che possono adattarsi".

HIGUAIN - Inevitabile pensare a Higuain, partito nell'ultima finestra di calciomercato estiva con destinazione Juventus: "Il suo addio ci ha permesso di andare a prendere certi giocatori che hanno completato la rosa. Era un sacrificio inevitabile, se qualcuno paga la clausola hai le mani legate. Gonzalo aveva fatto delle richieste che sono state rifiutate e si è chiusa. Il no di Morata? Decisione rispettabile. Higuain evidentemente non la pensa come Alvaro".

LA RESA DI SARRI? - "Ha parlato in quella maniera solo per togliere la pressione dalle nostre spalle, ma sono certo che non pensa davvero quelle cose. La Juve è la strafavorita e lo sanno tutti, sarebbe una sorpresa se non vincessero, ma noi ci siamo e lotteremo fino al termine della stagione. Se pensassiamo che il campionato è già chiuso qua, sarebbe meglio che togliessimo tutti il disturbo".

AMBIENTE DELICATO - "L'umore alle volte può cambiare in fretta, perciò sono convinto che Sarri non ha intenzione di gettare la spugna. La Juve ha speso 140 milioni di euro, togliendo una pedina fondamentale alla Roma ed una al Napoli".

ARBITRI - "Io credo nella buona fede e le società con stile non devono parlare dei direttori di gara. Preziosi aveva detto che noi ci lamentavamo spesso, alla partita dopo è stato lui a farlo invece. Io preferisco restare in silenzio e lavorare. Gli arbitri si sbagliano, a volte ti va bene, altre invece ti va male. È vero che noi per ora siamo stati sfortunati e che potremmo avere qualche punto in più, tuttavia non è così e basta. I conti si fanno alla fine e chi vince lo fa per meriti propri".

O.P.




Commenta con Facebook