• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Notizie > Olimpiadi Roma 2024, Malagò: "Roma avrebbe vinto. Nessuna 'opera' da realizzare"

Olimpiadi Roma 2024, Malagò: "Roma avrebbe vinto. Nessuna 'opera' da realizzare"

Il presidente del Coni ha svelato alcuni dettagli sull'agenda 2020


Malagò (Calciomercato.it)

10/10/2016 09:25

ROMA 2024 OLIMPIADI MALAGO' / ROMA - Intervenuto a 'Radio Rai', il presidente del Coni, Malagò, è tornato a parlare della candidatura di Roma per le Olimpiadi del 2024: "Ho preso un impegno con il presidente del CIO, Thomas Bach, che era a Roma la scorsa settimana. Mi ha chiesto di attendere la chiusura dei lavori del Vaticano, prima di fare dichiarazioni ufficiali. Una candidatura ha bisogno di tre gambe per reggersi. Nessuno ha cambiato idea su questo tema, salvo il Comune di Roma, che ha cambiato amministrazione. Siamo partiti con un equipaggio e ci siamo ritrovati con uno scenario non prevedibile, dopo tre anni di lavoro sulla candidatura".

BOSTON - "Nel momento in cui si era candidata, non ha avuto il via libera del comitato olimpico statunitense. Si è puntato dunque su Los Angeles. Boston non ha mai presentato dunque un dossier. Noi eravamo a tre quarti della gara, Boston non era neanche iscritta".

CONCORRENZA - "Se fossimo rimasti uniti, con tutte le gambe salde, sono sicuro che Roma avrebbe vinto. La candidatura era molto forte, prima di questa storia del Comune".

PROGRAMMA - "Quando nel 2013 fu eletto Bach, nel suo programma portò la volontà di caratterizzare i primi otto anni di mandato. Dalle Olimpiadi di Tokyo, sarebbero cambiate le regole del gioco. Basta chiedere gigantismi, andando da chi offre impianti più grandi e investimenti maggiori. Volevano tornare a un discorso più moderato, secondo l'agenda 2020. Prima nel dossier si dovevano inserire opere infrastrutturali, legate solo in parte alle Olimpiadi. Per la scherma, per dire, è possibile anche sistemare un capannone, che verrebbe recuperato. Inoltre si sarebbero potuti utilizzare degli impianti temporanei. Non ci fosse stata quest'agenda, Roma non si sarebbe neanche potuta iscrivere. Non si può parlare però di Olimpiadi del mattone. Di fatto non c'era alcun tipo di 'opera' da realizzare".

AGENDA 2020 - "Prevede un'altra opportunità. In pura teoria si potrebbero svolgere delle competizioni in varie città, a Roma, Firenze, Napoli, Bari ecc. Prima o poi questo tipo di format sarà vincente. Oggi ancora non si è pronti. Gli atleti vogliono dormire in un unico villaggio, senza stare in una città differente, che non respira il clima olimpico. Pensavamo al calcio in tutte le città più importanti, con un progetto per migliorare e accelerare gli stati nostrani. Le gare di vela invece in Sardegna. A Torino avremmo portato invece la pallavolo femminile".




Commenta con Facebook