• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > InstaCM.IT > FOTO e VIDEO CM.IT - Atalanta, Petagna 'preferisce' Zaza a Vieri

FOTO e VIDEO CM.IT - Atalanta, Petagna 'preferisce' Zaza a Vieri

Le parole dell'attaccante nerazzurro dal ritiro con la Nazionale Under 21


Andrea Petagna (Calciomercato.it)
dall'inviato Andrea Corti (@cortionline)

04/10/2016 13:52

FOTO CM.IT ATALANTA PETAGNA VIERI MILAN / ROMA - Un gol ogni 60' in Serie A, meglio pure di Gonzalo Higuain. Media da paura per Andrea Petagna che all'Atalanta vuole esplodere e dal ritiro della Nazionale Under 21, ai microfoni dei cronisti, tra cui l'inviato di Calciomercato.it, racconta: "La convocazione era un obiettivo che inseguivo da tanto tempo. Sono contento di essere qui e ringrazio il mister. Sono a disposizione di tutti. Vorrei andare all’Europeo e farò di tutto perché accada. Per ora va bene e gira tutto, sono felice. Ho trovato una società importante e un grande allenatore. Cercherò di migliorarmi. Sono felice di essere all’Atalanta. Ho trovato fiducia. Il mister in allenamento mi trasmette forza, e mi trasmette tanto, permettendomi di migliorare. Ho girato tanto, ho fatto tante esperienze e ho giocato in tutte le Nazionali Under. Ho militato in Serie B, poi sono andato alla Sampdoria e al Milan. E’ stata una gavetta lunga. Ora sono all’Atalanta, sono felice e continuerò così. Mi chiamano bisonte? Possono chiamarmi come vogliono. L’importante è che cerco di far bene e di aiutare la mia squadra. Il mio attaccante modello? Ce ne sono tanti e cerco di imparare da tutti. Uno che mi piace molto è Zaza, mancino come me e dotato fisicamente. Il paragone con Vieri forse è esagerato. Prima di essere accostato a lui dovrei fare centinaia di gol. Quella al Napoli è stata una rete importante, abbiamo tre punti fondamentali per la nostra salvezza. Ho iniziato a giocare grazie a mio padre e mio nonno, che era un calciatore e ha allenato in Serie A avendo grandi giocatori come Capello, Reja e Bagnoli. Ringrazierò sempre il Milan, perché mi fa fatto esordire tra i professionisti. Ringrazierò sempre tutti gli allenatori che ho avuto, tra cui Allegri, che ha fatto esordire in Serie A e in Champions League. Se mi piacerebbe tornare? Sono tifoso del Milan, ma adesso sono all’Atalanta e sto bene qui".

 




Commenta con Facebook