• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma-Inter, Baldissoni: "Manca equilibrio emotivo. Totti? Il più forte in Italia"

Roma-Inter, Baldissoni: "Manca equilibrio emotivo. Totti? Il più forte in Italia"

L'ad giallorosso ha aggiunto: "Dobbiamo cercare di impedire alla Juve di fare un campionato a parte"


Mauro Baldissoni (Calciomercato.it)

02/10/2016 20:26

ROMA INTER BALDISSONI PREGARA / ROMA - Vincere per cancellare la sconfitta di Torino e mettere a tacere diversi rumors. Questa sera la Roma affronta l'Inter con questo scopo, una gara che Mauro Baldissoni, ad giallorosso, ha presentato a 'Premium Sport': "C'è sempre una buona ragione per fare bene: dimostrare le proprie qualità e diventare più costanti. Con la costanza si vincono i tornei lunghi. Nessuna squadra è invincibile, la Roma non ha ancora manifestato continuità e ogni giorno che passa ci rende più urgente ritrovarla".

OBIETTIVI - "Siamo una squadra costruita per essere competitiva, e migliorarsi di anno in anno. Valore elevatissimo che non è stato ancora dimostrato, i punti finali sono quelli che sono la somma di ogni partita. Dobbiamo cercare di impedire alla Juve di fare un campionato a parte".

MANCANZE - "Manca equilibrio emotivo, e questo si riflette anche in campo. Non so se è un tema di specchiarsi, ci sono momenti in cui cala l'attenzione. La voglia di raggiungere un risultato deve diventare un'esigenza. Replicherei la frase di Sensi: c'è un'esigenza di vincere o quanto meno di dimostrare di essere all'altezza di una vittoria"

TOTTI - "E' il giocatore più forte del calcio italiano. Finché regala punti siamo felici, ma non possiamo nasconderci dietro lui, tutti i giocatori devono prendersi maggiori responsabilità".

D.G.




Commenta con Facebook