• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI ATALANTA-NAPOLI

PAGELLE E TABELLINO DI ATALANTA-NAPOLI

Gomez imprendibile, Hamsik e Jorginho deludenti


Petagna Koulibaly ©Getty Images
a cura di Gennaro Arpaia (Twitter: @gennarojenius9)

02/10/2016 16:50

ECCO LE PAGELLE DI ATALANTA-NAPOLI

 

ATALANTA

Berisha 6,5 - Strepitoso nel primo tempo: prima ribatte da terra un ravvicinato tiro di Callejon poi vola a sventare la punizione di Ghoulam e il mancino insidioso di Milik. Nella ripresa non deve affannarsi troppo per mantenere la porta inviolata.

Caldara 6 - Ordinaria amministrazione nelle retrovie, bravo ad uscire palla al piede, ma è il meno convincente dei tre in difesa.

Toloi 7 - In avvio non sembra particolarmente a suo agio, ma col passare dei minuti prende per mano la retroguardia di casa. È praticamente perfetto su Milik e anche quando esce dall'area è molto positivo.

Masiello 6,5 - Tiene bene la sua zona e quando Milik si sposta a sinistra è sempre pronto.

Conti 6 - Gasperini gli chiede di spingere sulla corsia destra, ma il compito principale è limitare Ghoulam e Insigne dal loro lato. Si sgancia e si propone in attacco quando può.

Freuler 6,5 - Mette qualità nel bel mezzo del centrocampo nerazzurro ed è bravo a proiettarsi in avanti quando serve ai suoi. Gasperini gli dà le chiavi del centrocampo, vista l'assenza di Kessié, e la scelta è stata più che positiva.

Gagliardini 6,5 - Insegue senza tregua prima Jorginho e poi Hamsik. Encomiabile il suo sforzo in fase attiva, ma soprattutto passiva. Si fa ammonire nel primo tempo per eccesso di generosità e deve lasciare il campo a metà ripresa. Dal 73' Pesic 5,5 - Prova a dare profondità ai suoi nel poco tempo a disposizione. Sbaglia un appoggio nei minuti finali che poteva valere una ripartenza letale del Napoli.

Dramé 6 - Un treno sulla sinistra, ma si fa apprezzare soprattutto per la sua fase difensiva. Callejon non ha mai vita facile, Hysaj non si fa mai vedere. Il Napoli gli porta quasi sempre bene.

Kurtic 6 - Fa da molla tra difesa e attacco, è l'unico capace di giocare tra le linee e spostarsi indifferentemente da destra a sinistra. Tanto lavoro per la squadra.

Petagna 6,5 - Da vero rapace dell'area di rigore non se lo fa ripetere due volte quando deve solo spingere dentro una rocambolesca palla arrivata sui suoi piedi. Per il resto, tanto aiuto alla squadra. Dal 68' Grassi 6 - Prova a dare una mano ai suoi e ci riesce, in una gara che per lui ha un sapore particolare; potrebbe mettere il raddoppio, ma si fa ipnotizzare da Reina.

Gomez 7,5 - Talento strabordante nel suo destro, dal suo lato fa a fette chiunque cerchi di fermarlo. Il gol è propiziato dal suo piede, si mette in proprio ma Reina gli nega il gol. Hysaj esce con l'emicrania dal campo. Dall'83' D'Alessandro s.v.

Gasperini 7 - Manda in campo un'Atalanta che ha fame e si vede. Indovina la formazione ma soprattutto sa ingabbiare benissimo il Napoli sugli esterni e per vie centrali. Era una gara fondamentale per la sua permanenza a Bergamo e l'ha sfruttata nel modo migliore possibile.


NAPOLI 

Reina 6 - Sul gol non può nulla, per il resto fa sempre quello che può, che sia col corpo o con le parole. Non subisce più di tanto, ma i suoi davanti non riescono a capovolgere la gara.

Hysaj 4,5 - In giornata evidentemente no. Gomez sarebbe imprendibile per tutti ma lui non riesce praticamente mai a prenderlo. Sul gol subìto va troppo morbido, in fase offensiva è disastroso ad ogni discesa.

Koulibaly 6,5 - Con l'assenza di Albiol è lui il punto di riferimento della retroguardia dei suoi e non si tira indietro; praticamente perfetto in ogni occasione, recupera una miriade di palloni ed è solo sfortunato nell'episodio del gol.

Maksimovic 6 - Deve sostituire Albiol, compito non facile, ma gioca semplice come sa e come può, senza strafare. Solo un errore su Gagliardini in tutta la gara, ma Reina ci mette una pezza.

Ghoulam 6 - Sfortunatissimo nell'episodio del gol dell'Atalanta, ci mette tutto quel che ha per cambiare le carte in tavola. A sinistra è pericolosissimo, sfiora il gol su punizione nel primo tempo.

Jorginho 5 - Che fosse in calo si era capito già da qualche gara e forse un turno di stop gli avrebbe fatto più che bene. Ma per Sarri va in campo ed è intoccabile: impreciso nella manovra offensiva, recupera qualche pallone dietro, ma non è la sua giornata. Dal 72' Gabbiadini 5,5 - Meno di venti minuti in campo per tornare nella sua Bergamo. Si affianca a Milik, ma non trova mai lo spunto giusto.

Hamsik 5,5 - Completamente fuori dal match quando spara alto e a lato le uniche possibilità della sua gara. Dopo tante gare ad ottimo livello, avrebbe forse dovuto riposare un po'. 

Zielinski 6,5 - L'unico della mediana azzurra ad uscire a testa alta dal campo. Dà sempre una mano ai suoi, si ripropone in attacco appena può e gli avversari devono metterlo a terra per fermarlo. Sfiora il gol nel primo tempo, è l'unico a non abbassare mai la guardia nella ripresa. Gioca a tutto campo quando Jorginho viene sostituito.

Callejon 5 - La convocazione in nazionale non gli fa bene, visto che non è mai decisivo per i suoi nei cinquanta minuti in campo. L'unica volta che potrebbe far male si fa parare da Berisha. Dal 54' Mertens 5 - Sarri gli regala mezz'ora abbondante in campo, ma nonostante il tempo a disposizione non riesce a stravolgere la gara, come fa di solito. Troppo impreciso negli ultimi metri.

Insigne 5,5 - Continua il suo momento a secco. Parte bene, ma negli ultimi metri la sua manovra non è mai convincente. Prova a reinventarsi a destra quando entra Mertens, ma i compagni sono abituati a Callejon da quel lato. Dal 79' Giaccherini 5 - Si impegna sulla destra, ma non cambia la sostanza.

Milik 6 - Fa quello che sa e che può in una gara che di certo non lo premia. Quando si mette in proprio Berisha gli risponde presente, si mette al lavoro per gli altri, ma le trame offensive non sono quelle solite.

Sarri 5 - Sbaglia completamente la formazione iniziale: Hamsik, Jorginho e Callejon hanno bisogno di respirare e forse Allan e Mertens avrebbero potuto fare la differenza. Ma lui si affida ai titolarissimi di sempre e affonda con la barca. Non era il miglior risultato prima della seconda sosta dell'anno. E la Juve è già lontana.

Arbitro: Rizzoli 6 - Una gara combattuta, ma di certo sempre tenuta nei normali cardini. Tiene a bada i mastini nerazzurri con qualche giallo nel primo tempo, non lascia scampo a nessuno nella ripresa. Non c'è alcun episodio difficile che possa rovinargli la prestazione.


TABELLINO

ATALANTA-NAPOLI 1-0

ATALANTA (3-4-3): Berisha; Masiello, Toloi, Caldara; Conti, Kurtic, Freuler, Gagliardini (dal 73' Pesic), Dramé; Gomez (dall'83' D'Alessandro), Petagna (dal 67' Grassi). All Gasperini

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Jorginho (dal 70' Gabbiadini), Hamsik; Callejon (dal 55' Mertens), Milik, Insigne (dal 79' Giaccherini). All. Sarri

ARBITRO: Rizzoli

MARCATORI: 9' Petagna (A)

AMMONITI: Conti, Gagliardini, Toloi (A), Koulibaly, Milik, Mertens (N)

ESPULSI: Nessuno

 

 




Commenta con Facebook