• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Napoli, Ferlaino: "Sarri è la punta dell'iceberg. Higuain? Non lo avrei ceduto"

Napoli, Ferlaino: "Sarri è la punta dell'iceberg. Higuain? Non lo avrei ceduto"

L'ex presidente dei partenopei ha parlato del momento del calcio italiano


Maurizio Sarri ©Getty Images
Andrea Della Sala (@dellas8427)

01/10/2016 08:45

SERIE A DE LAURENTIIS NAPOLI FERLAINO SARRI / Momento positivo per il Napoli che in Serie A è al secondo posto a una sola lunghezza dalla Juventus e in Champions ha collezionato due vittorie in due partite. Sulle news Napoli e non solo ha parlato, intervistato da La Gazzetta dello Sport, l'ex presidente Ferlaino

JUVENTUS - "La Juve per i napoletani è il primo avversario, ma per qualche anno fu il Milan il nostro vero rivale. Higuain? Non lo avrei ceduto, ma forse mi sbaglio.Glielo dice uno che ha avuto le bombe sotto casa. Hanno incendiato la mia macchina, c’era un clima un po’ così".

MARADONA - "Era impossibile arrabbiarsi con Maradona. A differenza di altri dirigenti, non ho mai voluto frequentare i calciatori, perché poi si creano fratture in spogliatoio. Non dimetico il giorno in fu dichiarato positivo all'antidoping: il ds Moggi gli chiese se fosse tutto a posto e lui disse di sì. Dopo 15 giorni mi telefona Nizzola e mi dice che i test sono positivi. Avevo fatto un grosso sforzo per prenderlo, lo avevamo fatto io e il club e tutti i napoletani. Un po’ come se oggi si prendesse Cristiano Ronaldo. Messi? Maradona è stato grande ovunque, l'argentino del Baracellona soltanto nella Liga, perché già nella nazionale non gioca bene". 

SARRI - "Credo che il presidente faccia le cose giuste e abbia trovato un grande allenatore. Sarri è la punta dell’iceberg, poi in Italia abbiamo altri tecnici bravi anche senza i grandi giocatori che Sarri ha. Genoa, Torino e Bologna stanno giocando un gran bel calcio". 

INTER/MILAN - "Tra i nuovi arrivi di questo calciomercato mi piace Joao Mario, è un giocatore d'ordine ma anche Milik e Diawara sono due ottimi giocatori. Per l'Inter è un periodo di transizione, un po’ come per il Milan. I tifosi delle due squadre milanesi non sanno nemmeno con chi devono prendersela; adesso le società non contano nulla. Non ci sono i volti, e ci sono giocatori che vogliono sempre di più". 




Commenta con Facebook