• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Serie A, prove d'accordo tra Mediaset e Sky: in bilico il futuro di Premium

Serie A, prove d'accordo tra Mediaset e Sky: in bilico il futuro di Premium

Ecco qual è la situazione delle trattative ad oggi


Telecamera tv Serie A ©Getty Images

30/09/2016 14:49

SERIE A CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE PREMIUM SKY / MILANO - Sembra davvero sul punto di nascere la trattativa per la cessione della piattaforma Premium, di proprietà di Mediaset, al gruppo Sky. Una mossa che avrebbe dell'incredibile e che, come riportato da 'Il Sole 24 Ore', seppur difficile, non sarebbe da escludere. 

Ci si avvicina a scadenze fondamentali per i diritti televisivi, dal momento che a febbraio 2017 ci sarà l'asta per il triennio 2018-21, in merito alla trasmissione delle gare di Champions League. Al termine del prossimo campionato si discuterà invece dei diritti, per lo stesso periodo, sulle gare di serie A

Ad oggi non ci sarebbero stati passi avanti, con Sky che porterebbe avanti le proprie manovre diplomatiche. L'ultimo consiglio d'amministrazione ha preso atto della situazione di stallo, decidendo di proseguire lungo la strada intrapresa. Nessuna porta è stata però ufficialmente chiusa all'altro colosso. Ad oggi ciò che è certo è lo scambio di vedute delle due parti, che si ritengono vicendevolmente inadempienti. Secondo Mediaset infatti, non sarebbe stata data esecuzione al contratto firmato. Sky ribadisce invece come il business plan fosse stato 'gonfiato'. 

Una delle ipotesi paventate al momento è quello di una condivisione della proprietà, con Mediaset e Vivendi proprietarie del 40% del pacchetto, con il restante 20% a un terzo soggetto. Difficile identificare questo alleato, dal momento che l'azienda spagnola 'Telefonica' non sembra interessata, mentre da 'Telecom' sono giunte diverse smentite. 

L.I.




Commenta con Facebook