• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma, Moratti rivela: "E' vero, ho chiesto Totti a Sensi"

Roma, Moratti rivela: "E' vero, ho chiesto Totti a Sensi"

L'ex patron nerazzurro fa anche gli auguri a Berlusconi: "E' stato un avversario sempre corretto"


Massimo Moratti ©Getty Images

29/09/2016 20:25

ROMA MORATTI RETROSCENA TOTTI INTER / ROMA - Non solo il Real Madrid, anche l'Inter ha cercato di strappare Francesco Totti alla Roma. A svelare questo retroscena di calciomercato ci ha pensato Massimo Moratti, ex patron nerazzurro, ai microfoni di 'Rete Sport': "Ho una grandissima ammirazione per Totti, da sempre. E' uno di quelli che incanta anche da avversario. Gli si vuole bene, ha sempre voluto giocare con la stessa maglia e non si dà arie. E' il campione più grande di tutti, questo lo rende anche simpatico. Ho mai pensato di prenderlo? Io ho fatto un'offerta a Sensi, gli avevo chiesto quale considerava il valore e non avrei discusso. Mi disse 'parliamo degli altri' e escluse la possibilità di trattare Totti anche in un momento difficile. L'offerta l'ho fatta, ma mi è stato risposto in maniera che ho apprezzato tantissimo, un grande amore di Sensi per la squadra. Con lui avremmo vinto di più? Non lo sapremo mai, avevo Ronaldo e non era poco anche quello. Sarebbe stato bello vederlo giocare con gli altri, è stata una cosa meravigliosa vederlo giocare”.

INTER ODIERNA - "Ha i presupposti per far bene, i proprietari sono decisamente desiderosi di fare molto bene, i presupposti di base ci sono. La squadra la costruisci e ti ritrovi in mano la squadra giusta e tante volte ti ritrovi in mano la squadra giusta".

ROMA-INTER - "La Roma mi è molto simpatica. Anche Spalletti, come Totti, lavorano seriamente. Spero che l’Inter possa giocare con la stessa determinazione con cui ha giocato contro la Juve. E' molto importante se gioca Joao Mario, credo dia un modo diverso alla squadra di giocare".

COMPLEANNO BERLUSCONI - "E' stato un avversario sempre corretto, gli auguri sono affettuosi per una persona che ha vissuto con passione quello che ha fatto nell’ambito sportivo. Merita auguri e affetto. Pallotta non l’ho mai conosciuto, non posso dare nessun tipo di giudizio”.




Commenta con Facebook