• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Fiorentina > Fiorentina-Qarabag, Sousa avverte Zarate: "Gli assenti hanno sempre ragione"

Fiorentina-Qarabag, Sousa avverte Zarate: "Gli assenti hanno sempre ragione"

Il tecnico viola risponde alle domande dei giornalisti


Paulo Sousa ©Getty Images

28/09/2016 13:02

FIORENTINA QARABAG CONFERENZA SOUSA / FIRENZE - Dopo il pareggio a reti bianche sul campo del Paok, la Fiorentina è attesa dal debutto casalingo in Europa League: i viola ospitano Qarabag, squadra azera che all'esordio ha pareggiato 2-2 contro lo Slovan Liberec. Alla vigilia del match Paulo Sousa parla nella tradizionale conferenza stampa. 

PARTENZA - "Siamo partiti bene, come atteggiamento in Grecia abbiamo fatto bene. Per me questo è importante, continuare a creare tanto e migliorare la finalizzazione. I ragazzi mi fanno vedere tutti i giorni che lo spirito è quello giusto e dobbiamo averlo anche domani contro una squadra che da anni gioca in Europa, ha calciatori di livello internazionale e che ha vinto contro il Dnipro. Se non abbiamo lo spirito giusto possiamo soffrire. Dipende da noi di essere equilibrati, dare spettacoli e avere fame di vincere". 

INSERIMENTI CENTROCAMPISTI - "Stiamo lavorando per migliorare, così come per la qualità dei cross. Solo con il lavoro si può migliorare. Con l'eccezione della prima partita con la Juventus e quella di Udine, abbiamo avuto un buon numero di tiri, un buon numero di cross. Dobbiamo migliorare l'occupazione dello spazio". 

TIPO DI GIOCO - "Gli assenti hanno sempre ragione, molti di voi avete dei preferiti. Tutti quanti devono farmi vedere la voglia, la determinazione: chi mi dà la garanzia di fare bene, gioca. Per la questione gol, noi siamo una squadra che cerchiamo di mantenere il possesso palla: ora abbiamo preso un altro tipo di strada rispetto allo scorso anno, siamo diversi e stiamo crescendo dando a ogni calciatori di dare la migliore prestazione possibile all'interno di ciò che la squadra ha bisogno. Sono contento di quello che mi stanno danno. Chi può dare di più in zona gol? Tutti, chi ha voglia, cresce. Noi vogliamo crescere all'interno di una base che già abbiamo".

CHIESA - "Tutti possono giocare domani. Lui ha caratteristiche da esterno ma anche può fare bene anche negli spazi interni, soprattutto senza pallone e con i movimenti in area perché è un finalizzatore. Per questo stiamo cercando di integrarlo e avrà sempre la possibilità di avere un'affermazione il prima possibile. Perché ha tutto ed ha molta voglia: è una bandiera, credo molto nel calcio giovanile soprattutto in una dimensione come quella di Firenze. Dobbiamo lavorare molto su questo e ci credo molto. Chiesa è un elemento importante all'interno del mio ragionamento". 

ZARATE - "Non è solo una questione di egoismo, ma di 'voglio esserci, sono importante, voglio fare una stagione importante'. Prima delle vacanze abbiamo avuto una conversazione perché voleva sapere se era importante o no: per me tutti sono importanti. E' tra quelli che possono fare la differenza. Per me tutti quelli che hanno l'atteggiamento giusto, che hanno voglia di lavorare, hanno sempre più possibilità degli altri. Io cerco di inserire tutti, la competizione interna fa bene". 

CRISTOFORO - "E' già inserito, anche se per la preparazione che ha fatto e per l'apprendimento del nostro gioco può anche crescere e lo stiamo aiutando. E' un ragazzo molto intelligente e avrà il suo spazio anche dall'inizio. Lui giocava a due a livello difensivo, fa un gioco molto intenso, buon livello tecnico, deve solo integrarsi 

B.D.S.




Commenta con Facebook