• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI TORINO-ROMA

PAGELLE E TABELLINO DI TORINO-ROMA

Belotti è una furia, Dzeko il suo contrario, tra gli ex male Peres, avvelenato Falque


Belotti © Getty Images
Davide Ritacco

25/09/2016 14:22

ECCO LE PAGELLE DI TORINO-ROMA

 

 

TORINO

Hart 6,5 – Non sempre perfetto dal punti di vista stilistico, appare sempre molto incerto ma è comunque concreto. Impossibile parare il rigore di Totti.  

De Silvestri 6,5 – Ottimo primo tempo con chiusure puntuali e precise. Meno bene nella ripresa quando affossa Perotti. Avrebbe potuto spingere di più. Dal 62’ Zappacosta 6,5 – Entra per l’infortunato De Silvestri. Tanta corsa, sfiora anche il gol con un bel diagonale al 81’.   

Rossettini 7 – Lascia troppo spazio a Dzeko ma per sua fortuna l’attaccante bosniaco è sterile. Sontuoso nella ripresa non concede nulla. 

Castan 6,5 – E’ il grande ex di giornata, ottima posizione in campo comandando e sbrigliando bene alcune azioni pericolose.

Barreca 6,5 – Il giovane prodotto del vivaio, inizialmente paga lo scotto dell’esordio. Poi, col passare dei minuti, prende fiducia e riesce a controllare (non senza affanni) le scorribande dei giocatori della Roma dalla sua parte.

Benassi 7 – Corre tantissimo, facendo da tappi buchi nelle ripartenze della Roma. Meno efficacia all’interno della metà campo avversaria ma è comunque fondamentale.  

Valdifiori 6,5 – Nei primi venti minuti non riesce a trovare la giusta posizione in campo soffrendo il palleggio romanista. Col passare dei minuti gestisce meglio ogni pallone e conduce bene il traffico.

Obi 6,5 – Parte molto bene con grande dinamismo. Suo l’assist per il gol di Belotti. Deve lasciare il campo per infortunio. Dal 23’ Baselli 5,5 – Punzecchiato da Mihajlovic nell’orgoglio, non dimostra al suo allenatore che la lezione è servita. L’errore al 50’ davanti alla porta fa sbottare Mihajlovic.  Servono maggiore dinamismo e densità ma anche l’allenatore deve accompagnarlo nel suo percorso di crescita.   

Iago Falque 8 – Altro ex della partita con il dente avvelenato. Dai suoi piedi nascono le azioni più pericolose, colpisce anche un palo e trasforma il rigore del doppio vantaggio. Dal 77’ Martinez s.v.  

Belotti 8 – E’ in grande crescita, tutta la squadra gioca per lui ed è uno dei pochi giocatori che può decidere da solo una partita. Lotta come un leone, è un giocatore indispensabile, sempre pronto ad attaccare lo spazio. La sua grande fame di gol e dinamismo mette in difficoltà la Roma. Imprescindibile.   

Boyè 7 – Gara che cresce d’intensità col passare dei minuti. Alcuni suoi movimenti con controllo di palla annesso, sono eccezionali. Sa accentrarsi e giocare fra le linee.

All. Mihajlovic 7 – Un richiamo di personalità alla squadra, a farne le spese è Baselli (punzecchiato in settimana) che parte dalla panchina, chiamato a dare qualcosa di più una volta in campo al posto dell’infortunato Obi. Scegli il giovane Barreca e lascia fuori Moretti. Di sicuro al tecnico serbo non mancano personalità e grinta che prova a trasmettere alla squadra, specie nel primo tempo, tenendo ritmi alti e approfittando di una Roma lunga in campo. Una vittoria meritata che ridà serenità ad un ambiente affamato come il suo mister.

 

ROMA

Szczesny 6 – Non benissimo in occasione del gol di Belotti, ma nella ripresa evita più volte il quarto gol del Torino con interventi importanti.  

Florenzi 5 – E’ tra i meno peggio della squadra di Spalletti anche nel, frenetico, primo tempo. Approfitta dell’inesperienza di Barreca e va spesso sul fondo per mettere in mezzo palloni interessanti. Errore da matita rossa al 40’ con una marcatura approssimativa su Boyè.  

Manolas 5 – In affanno, poco convinto e cattivo contro un Belotti affamato di gol. Viene lasciato in balia degli attaccanti del Torino da un centrocampo che non fa filtro.  

Fazio 5 – Più presente rispetto al collega di reparto, si perde la marcatura di Belotti insieme a Bruno Peres sul primo gol granata. Bravo anche nell’impostare con un paio di lanci che si trasformano in assist ma nella ripresa anche lui deve arrendersi all’inadeguatezza dell’assetto giallorosso.  

Bruno Peres 4 – Si fa anticipare da Belotti in occasione del gol regalando il vantaggio alla sue ex squadra. Continua a fare danni in difesa, chiudendo in ritardo su Iago Falque che colpisce il palo. Non contento commette il fallo da rigore su Iago Falque.  

De Rossi 5 – Prestazione sottotono. Statico e chiuso nella morsa delle maglie del Torino. Ha difficoltà ad impostare anche per poco movimento dei compagni ma è in chiave difensiva che manca il suo apporto. Dal 45’ Totti 6 – Il ‘Peter Pan’ della Roma entra fra gli applausi ma questa volta non riesce a ribaltare il match, nonostante ci abbia provato segnando il rigore della speranza che è il suo 250° gol in Serie A. Eterno.   

Strootman 5 – Gara distratta, molti errori in chiusura e nella gestione delle marcature. Dall’alto della sua classe ci si sarebbe aspettato una gara diversa ma bisogna anche capire che il suo deve essere un rientro graduale e non si può pretendere tutto da lui.  

Salah 4 – Qualche accelerata delle sue ma non riesce quasi mai a superare l’uomo e ad indovinare la scelta della giocata. 

Nainggolan 4,5 – Parte col piglio giusto sfiorando anche il gol con un sassata dal limite. Ma poi però, il suo rendimento cala vistosamente non riuscendo a trovare la posizione e a galleggiare fra le linee. Con l’uscita di De Rossi, toccherebbe a lui fare filtro ma è inesistente. Dal 71’ El Shaarawy 5,5 – Spalletti lo lancia in campo provando a suonare la carica ma la squadra è ormai spenta e lui non riesce a dare una sterzata decisa al match.  

Perotti 5 – Si procura il rigore del momento 2-1 ma anche lui è poco lucido sulla trequarti. Qualche errore di valutazione ma quello che manca di più è la mancanza di movimenti opportuni. Dal 81’ Paredes s.v.

Dzeko 4 – E’ forse la presenza del suo vecchio amico e compagno Hart e la volontà di non volergli fare del male ma ha avuto almeno 5 occasioni nitide per segnare. Ancora un’altra partita deludente. E’ un giocatore che fa molto per la squadra ed è sempre presente in area ma sottoporta è un disastro. Se avesse messo in rete almeno una delle occasione avute, staremmo qui a parlare di un’altra partita. Purtroppo il suo rendimento scoraggia i compagni e cambia le sorti di una partita, stagione. I tifosi della Roma sperano che un giorno questo momento possa tramutarsi in gol a grappoli ma il periodo di aridità si sta sempre più allungando.

All. Spalletti 4,5 – Squadra statica e lunga nel primo tempo. Le scelte iniziali non pagano, Dzeko tradisce ancora. Intuisce le iniziali difficoltà del giovane Barreca e prova a spingere da quel lato ma il mal di trasferta continua. Dopo la batosta dei preliminari sta cercando, non solo di fare punti per il campionato ma trasmettere una dimensione Europea che possa dare, nel tempo, un effetto duraturo ma la strada non è ancora quella giusta. Serve una svolta.   

 

Arbitro: Tagliavento 6 – Discreta direzione di gara. Ammonisce subito De Rossi (12’) per un fallo tattico ma non fa altrettanto con Obi pochi minuti dopo. La Roma protesta per un fallo in area su De Rossi ma la decisione sembra corretta. Proteste anche granate per un contrasto tra Fazio e Belotti al tramonto del primo tempo ma anche qui non sembrano esserci gli estremi per il penalty: Belotti va a terra facilmente. Rigore, assegnato correttamente ad inizio ripresa per Belotti. Quello su Perotti è meno solare ma sembra esserci.     

 

TABELLINO

TORINO-ROMA 3-1

 

Torino (4-3-3): Hart; De Silvestri (dal 62’ Zappacosta), Rossettini, Castan, Barreca; Benassi, Valdifiori, Obi (dal 23’ Baselli); Iago Falque (dal 77’ Martinez), Belotti, Boyè. A disp.: Padelli, Cucchetti, Bovo, Moretti, Gustafson, Lukic, Aramu,Ljajic. All.: Mihajlovic

Roma (4-2-3-1): Szczesny; Florenzi, Manolas, Fazio, Bruno Peres; De Rossi (dal 45’ Totti), Strootman; Salah, Nainggolan (dal 71’ El Shaarawy), Perotti; Dzeko. A disp.: Alisson, Lobont, Juan Jesus, Seck, Emerson, Paredes, Gerson, Iturbe. All.: Spalletti

 

Arbitro: Tagliavento da Terni

 

Marcatori: 8’ Belotti (T), 53’, 65’ Iago Falque (rig.) (T), 55’ Totti (rig.) (R)

 

Ammoniti: 12’ De Rossi (R), 56’ Bruno Peres (R), 69’ Florenzi (R), 79’ Hart (T), 86’ Manolas (R)

 

Espulsi: -




Commenta con Facebook