• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI PALERMO-JUVENTUS

PAGELLE E TABELLINO DI PALERMO-JUVENTUS

Gonzalez e Posavec sono un muro. L'errore di Goldaniga è fatale. Pjanic spento, la generosità non salva Mandzukic. Higuain disinnescato


Goldaniga e Mandzukic ©Getty Images
Stefano Carnevali (Twitter: @stefano_kaiser)

24/09/2016 20:07

Ecco le pagelle e il tabellino di PALERMO-JUVENTUS: 

 

PALERMO

Posavec 7 - Prevedibilmente sotto pressione fin da subito, sfodera una serie di interventi sicuri, nonostante siano tutt’altro che facili. Bravo anche, a più riprese, nel secondo tempo. 

Cionek 6,5 - Tiene bene per tutto il primo tempo. Dalla sua parte il Palermo non corre rischi. Buona intesa con Rispoli. 

Goldaniga 4,5 - Perno del terzetto arretrato dei padroni di casa. Si conferma in buona forma. Presto ammonito, deve frenarsi. Il colpo di tacco con cui batte il proprio portiere è assurdo e rovina una buona partita. Errore fatale.

Gonzalez 7 - Grinta ed esperienza. La sua chiusura all’11’ - su Higuain - vale quasi un gol. Giocando sul centro-sinistra perde un po’ di riferimenti, ma non va fuori giri. Decisivo anche al 33’ dopo la respinta corta di Posavec. Molto bene anche nella ripresa, quando il Palermo si scopre. Non può più essere lasciato in panchina. 

Rispoli 6,5 - Si conferma in buona forma. Tiene botta su Alex Sandro e accompagna efficacemente la manovra rosanero.

Gazzi 6,5 - Schermo utilissimo per la difesa, che non disdegna nemmeno la fase di possesso. 

Jajalo 5 - Deputato a far girare la squadra, cerca sempre di abbassarsi per prendere palla. Fatica contro Khedira. Dal 67' Bruno Henrique 5,5 - Cerca di creare qualcosa, ma il suo possesso è sempre troppo prolungato e mancano invenzioni illuminanti.

Aalesami 6,5 - Va a fiammate. Potrebbe approfittare un po’ di più dei passaggi a vuoto di Dani Alves, invece si perde sempre sul più bello. Molto meglio nella ripresa. Avesse un po' di concretezza in più...

Diamanti 6 - È l’anima offensiva del Palermo. Dinamismo limitato, ma anche visione di gioco e qualità. Progressivamente esce dai radar del match, spegnendosi troppo presto.

Chochev 5 - Si vede molto poco, non riuscendo a dare una mano né a Balogh, né a Diamanti. Dall'81' Hiljemark SV -.

Balogh 5,5 - Altissimo, ma comunque discretamente mobile. Spesso abbandonato a sé stesso, cerca di trovare varchi in una delle difese più solide del torneo. Lascia troppo facilmente l’area vuota. Dal 60' Nestoroviski 6 - La Juve si difende compatta, ma lui si fa notare per movimenti molto più ficcanti rispetto a quelli di Balogh. Meritava qualche minuto in più.

All. De Zerbi 6 - Cambia tantissimo rispetto alla vittoria di Bergamo, spedendo in panchina anche la ‘sensazione’ Nestorovski. Il Palermo ci mette tanto cuore. Subisce, ma senza soffrire troppo. Manca un po' di incisività in avanti. E manca fortuna. Paga, però, anche l'aver insistito troppo a lungo con lo spento Chochev e la citata esclusione di Nestorovski.

 

JUVENTUS

Buffon 6 - Il Palermo dalle sue parti arriva, ma non lo sollecita mai. Qualche parata nella ripresa. Sempre sicuro.

Rugani 5,5 - Un po’ in sofferenza. Per quanto non sollecitato eccessivamente, è spesso costretto a ricorrere a interventi ‘al limite’ e forzati. Dal 31’ Cuadrado 5 - Parte basso, ma non è lucido e non ha i tempi giusti. Fa rimpiangere la dedizione di Lichtsteiner, per esempio.

Bonucci 6 - Comincia con un po’ di supponenza, rimediando un ‘giallo’ tanto netto quanto evitabile. Poi, complice la 'leggerezza' del Palermo, torna su buoni livelli.

Barzagli 6,5 - Senza Chiellini, è lui a migrare a sinistra. Serata tranqulla, con Alex Sandro che resta più che prudente. Sempre preciso nelle poche occasioni in cui è costretto a intervenire. 

Dani Alves 5,5 - Brutto primo tempo. Superficiale e poco convinto, non è efficace in avanti e non è sicuro in ripiegamento. Un suo tiro senza pretese, in avvio di ripresa, provoca l'improvvida giocata di Goldaniga e il conseguente autogol. Per il resto, molto poco anche nel secondo tempo. Dall'85' Chiellini SV -.

Khedira 6,5 - Nel primo tempo si vede poco, soffrendo l’intensità dei centrocampisti avversari e trovando poco spazio per inserirsi. È comunque il centrocampista più positivo della Juve, anche in una serata complessa.

Lemina 5,5 - Perno della mediana. Il suo giro palla non è sempre fluido. Meglio quando si tratta di recuperare la sfera. Poco lucido nelle scelte. 

Pjanic 5 - Non fa il regista basso, ma agisce come mezz’ala con licenza di inserirsi. Un paio di lanci non bastano per salvargli la serata. Deludente, spento. Dal 67' Asamoah 5,5 - Poco filtro e difficoltà nel trovare la giusta posizione. Esce per infortunio al 89' e lascia la Juventus in 10.

Alex Sandro 6,5 - Rispoli è uno dei Palermitani più in forma. Anche Alex Sandro se ne accorge, giocando un primo tempo molto prudente. Si ripete anche nella ripresa. Paga dazio in avanti. 

Mandzukic 5,5 - Generosissimo, svaria su tutto il fronte dell’attacco alle spalle di Higuain. Il suo nervosismo iniziale, però, è davvero fuori luogo: litiga con tutti e dopo 8’ si fa assurdamente ammonire. Gol mangiato al 12’. A lungo fuori dalla partita, ha un'occasione al 65' ma Posavec si supera. A 20' dalla fine si divora un gol pazzesco. La generosità non basta: appannato. 

Higuain 5,5 - Sorvegliato speciale numero uno, sfianca tutta la difesa rosanero con le sue prorompenti, continue percussioni. Comncia bene, ma poi la serata si fa complicata anche per lui: ben controllato, non riceve molti palloni e, via via, fa molto poco per rendersi servibile. Lotta, ma non brilla. Disinnescato.

All. Allegri 5,5 - Prova la coppia pesante ma le cose non vanno molto bene. Alla mezz’ora perde Rugani e, inserendo Cudarado, passa alla difesa a 4. La Juve però trotterella e combina poco. Serata negativa. Il Massimo col minimo. 

 

Arbitro: Valeri 7 - Costretto subito a ricorrere al cartellino - la partita è dura e le proteste numerose -, non si tira indietro: in 20’ ammonisce quattro giocatori. Tutti provvedimenti ineccepibili tranne, forse, l’ultimo (ai danni di Gonzalez) che sembra un po’ severo. Bene nella ripresa. Giusto anche annullatre il gol alla Juve al 27': Mandzukic parte in offside. 

 

TABELLINO 

PALERMO-JUVENTUS 0-1

PALERMO (3-4-2-1): Posavec; Cionek, Goldaniga, Gonzalez; Rispoli, Gazzi, Jajalo (67' Bruno Henrique), Aalesami; Chochev (81' Hiljemark), Diamanti; Balogh (60' Nestorovski). All. De Zerbi. A DISP: Pezzella, Sallai, Vitiello, Marson, Andjelkovic, Lo Faso, Fulignati, Bouy.

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Rugani (31’ Cuadrado), Bonucci, Barzagli; Dani Alves (85' Chiellini), Khedira, Lemina, Pjanic (67' Asamoah), Alex Sandro; Mandzukic, Higuain. All. Allegri. A DISP: Sturaro, Evra, Pjaca, Dybala, Lichtsteiner, Audero, Hernanes, Neto

Arbitro: Valeri

Marcatori: 49' Aut. Goldaniga (P)

Ammoniti: 3’ Bonucci, 9’ Mandzukic, 27’ Dani Alves (J); 6’ Goldaniga, 20’ Gonzalez, 35’ Aalesami (P)

Espulsi: 

Note:  




Commenta con Facebook