• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Palermo-Juventus, Allegri: "Higuain e Mandzukic insieme". E sulle proteste di Sarri...

Palermo-Juventus, Allegri: "Higuain e Mandzukic insieme". E sulle proteste di Sarri...

Le parole dell'allenatore bianconero alla vigilia della trasferta siciliana


Massimiliano Allegri © Getty Images
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

23/09/2016 13:25

PALERMO JUVENTUS CONFERENZA ALLEGRI / TORINO - Senza un attimo di respiro: neanche il tempo di archiviare il bel successo contro il Cagliari che la Juventus si prepara alla trasferta di Palermo dove domani i bianconeri affronteranno la formazione di De Zerbi. Le news Juventus si concentrano, come da tradizione della vigilia, sulla conferenza stampa di Massimiliano Allegri che presenta il match del 'Barbera' rispondendo alle domande dei giornalisti: Calciomercato.it segue le dichiarazioni del tecnico bianconero. 

DOPPIA TRASFERTA - "In una settimana abbiamo tre trasferte, perché poi andiamo anche ad Empoli. Alle normali difficoltà si aggiungono i viaggi e quindi un aumento di stanchezza. Il Palermo non è quello di venti giorni fa: hanno cambiato allenatore e fatto quattro punti in due partite. Sarà una squadra vogliosa, senza responsabilità e troveremo difficoltà. Noi non possiamo andare via da Palermo senza i tre punti perché servono per dare continuità alla vittoria con il Cagliari". 

DYBALA- "Non ho detto che deve trovare una posizione diversa ma che dopo un anno straordinario sarà più difficile per lui perché è più conosciuto e si vede che è subito triplicato. Questo per noi è un vantaggio: lui tecnicamente ha fatto bene, gli manca solo il gol ma deve rimanere sereno. Per domani potrebbe partire anche dalla panchina. Nervoso? Non lo è, ovviamente smania di fare gol ma come tutti gli attaccanti più lo cercano e meno lo trovano. Comunque lo troverà". 

PJACA - "E' il sostituto di Dybala con caratteristiche diverse. Negli ultimi giorni è cresciuto molto, forse perché ha giocato un po' di più. Però possono giocare anche Mandzukic e Higuain insieme. Ha grandissime qualità, arriva dalla Dinamo Zagabria dove era il più bravo e da un campionato con meno attenzione tattiche e preparazione fisica. Con Morata era una cosa diversa, arrivava da un campionato diverso, da un percorso diverso. 

MODULO - "Il modo di giocare non è il sistema: contro ilCagliari abbiamo fatto meglio, c'è stato più movimento, meno errori. Domani giocheremo con i tre dietro".

CUADRADO - "Può giocare ma non dal primo minuto. Caso? E' venuto da me a fine allenamento e ha chiesto di andare a casa per problemi familiari. Poi è tornato e ho preferito lasciarlo fuori". 

FORMAZIONE - "Domani riposa Chiellini poi per Hernanes devo valutare tra lui e Lemina. Rientrerà Khedira, devo girare i centrocampisti. Sugli esterni devo valutare". 

SARRI - "Non sta a me rispondere. Se non fa la conferenza mi dispiace per i giornalisti. A scuola non avevo presenze, in conferenza ce le ho tutte". 

BUFFON - "Sta bene, giocherà". 

TURNOVER - "Scelgo la migliore formazione di partita in partita. A Milano abbiamo cambiato 5 calciatori, contro il Cagliari anche. Sono contento per Rugani che ha fatto una bella prestazione, è stato molto bene. Benatia spero che rientri il prima possibile perché è importante avere tutti a disposizione avendo 7 partite al mese". 

HIGUAIN - "Fa parte del gioco: se vinciamo che giochi non giochi Higuain non gli frega niente a nessuno, altrimenti partono le critiche. E' normale, ci sono abituato: devo sperare che si vinca sempre così le critiche non ci sono". 




Commenta con Facebook