• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Serie A, da Higuain a Icardi, da Bacca a Milik: sono i bomber i veri protagonisti

Serie A, da Higuain a Icardi, da Bacca a Milik: sono i bomber i veri protagonisti

Attaccanti decisivi, come non mai. Anche le medio-piccole si affidano ai loro cecchini per centrare gli obiettivi prefissati


pokerattaccanti.jpg
Martin Sartorio (Twitter: @SartorioMartin)

22/09/2016 12:15

SERIE A LA RINASCITA DEI BOMBER HIGUAIN BACCA DZEKO ICARDI RONALDO/ ROMA - La quinta giornata di serie A verrà ricordata come la giornata dei bomber. Nel turno in cui tornano al successo la Juventus e la Roma e si confermano Milan e Inter, a brillare sono soprattutto gli attaccanti. Napoli e Fiorentina, invece, non esultano anche perché i loro principali centravanti vanno a secco. Higuain, schierato finalmente titolare contro il Cagliari dopo la panchina contro l'Inter, si è preso la scena, così come il connazionale Mauro Icardi. Il Palermo ha conquistato la sua prima vittoria grazie a Nestorovski, uno che in Croazia aveva segnato valanghe di gol: l'effetto bomber si vede, davvero, in tutta la serie A: Il 'Falso Nueve', almeno in Italia, sembra davvero andato in soffitta. Per centrare gli obiettivi prefissati servono i veri numero nove come Higuain, Icardi, Bacca e Milik.

 

HIGUAIN NON VUOLE ABDICARE: LA CORSA AL TRONO DI MIGLIOR BOMBER DI SERIE A E' APERTA

Le news Serie A di giornata sono certamente legate al successo della Juventus di Massimiliano Allegri, che ritorna in testa alla classifica grazie al contemporaneo stop del Napoli, fermato sul pari dal Genoa. Gonzalo Higuain ha dimostrato, per chi ne avessi mai dubitato, che i 94 milioni investiti durante il calciomercato estivo, sono stati ben spesi. L'argentino è implacabile: ha una media realizzativa di una rete ogni 45 minuti nell'anno solare e adesso sono ben 24 i gol in 23 partite disputate in Serie A. Nella classifica cannonieri attuale, però, è dietro. A guardare tutti dall'alto verso il basso è Mauro Icardi. Il centravanti, migliore in campo in Empoli-Inter, è a quota 6 grazie alla doppietta con cui ha piegato i toscani. L'ex Sampdoria, che va a segno da quattro partite consecutive, precede Carlos Bacca. Per il colombiano le reti messe a segno sono cinque, con una media di un gol ogni 75 minuti ma il dato più importante è che le marcature del bomber Barraquilla sono risultati decisive per la conquista dei nove punti in classifica. Montella se lo coccola, così come la dirigenza: "Bacca vale come Higuain e Icardi", ha affermato Galliani al termine del match contro la Lazio. Come dare torto all'attuale amministratore delegato dei rossoneri. Resta un mistero, quindi, la volontà del club di sacrificarlo in estate. A giocarsi la vittoria finale saranno certamente questi tre bomber insieme, molto probabilmente, a Milik. Il polacco, che ha fatto dimenticare Higuain ai tifosi del Napoli,  è a 4 centri in serie A (più 2 in Champions League). Sarà un caso ma ieri è rimasto a secco e la squadra di Sarri non è andata oltre lo 0-0. Non vincerà, quasi certamente il titolo, ma ieri, finalmente, la Roma si è potuta godere il suo numero 9. Edin Dzeko ha messo a segno una doppietta, che allontana le critiche e che lo porta a quota 4 come Milik e Higuain.

 

UN BOMBER VALE LA SALVEZZA: DA NESTOROVSKI A BORRIELLO, LE PICCOLE SI AGGRAPPANO AI LORO ATTACCANTI

Il Palermo ha il suo nuovo bomber. I rosanero di De Zerbi hanno conquistato quattro punti nelle ultime due partite grazie ai centri di Nestorovski, uno che in Croazia non ha mai smesso di segnare. Come d'altronde Marco Borriello. L'attaccante scuola Milan è rinato a Cagliari, dove ha già messo a segno ben 4 gol. Sono comunque tante le squadre che si aggrappano ai loro bomber. Torino e Bologna, che non dovrebbero faticare a salvarsi, puntano tutto su Belotti e Destro. Il Genoa su Pavoletti, che però sarà costretto a fermarsi per un infortunio. La Sampdoria su Muriel. Gasperini, che rischia l'esonero all'Atalanta, sperava in Paloschi, che attualmente però lo ha deluso.

 

IL RE DEI BOMBER: AUGURI AL FENOMENO RONALDO

Nella giornata dedicata agli attaccanti, Calciomercato.it non poteva non ricordare Luis Nazario de Lima, per tutti Ronaldo il 'Fenomeno' che oggi compie 40 anni. Il brasiliano è stato certamente uno dei calciatori più forti di tutti i tempi. Un campione vero in grado di emozionare non solo i propri tifosi. A godersi i suoi dribbling e le sue splendide giocate è stata soprattutto l'Inter, con cui ha segnato ben 49 reti in 68 partite. Ronaldo ha fatto gioire, anche se per poco, i tifosi del Milan, quando la sua carriera, condizionata dai troppi infortuni, era, però, in fase calante. Il ricordo di Ronaldo, per tutti coloro che lo hanno ammirato, resterà indelebile. Per sempre ci sarà un solo  'Fenomeno', Ronaldo.




Commenta con Facebook