• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI UDINESE-FIORENTINA

PAGELLE E TABELLINO DI UDINESE-FIORENTINA

Zapata è devastante, Babacar magico, Borja Valero e Badu signori del centrocampo.


Babacar e Bernardeschi © Getty Images
Davide Ritacco

21/09/2016 22:43

ECCO LE PAGELLE DI UDINESE-FIORENTINA

 

UDINESE

Karnezis 6 – Babacar lo sorprendere con una magia e Bernardeschi lo spiazza dal dischetto dopo avergli parato una punizione velenosa.

Heurteaux 6 – Schierato a destra ha qualche passaggio a vuoto ma da quella parte la Fiorentina spinge meno e lui porta a casa una buona sufficienza.

Danilo 6 – Segna il gol del momentaneo vantaggio credendo fino alla fine al cross di De Paul. Meglio come attaccante che come il suo ruolo di difensore suggerisce.

Felipe 5,5 – L’Udinese continua a subire reti e lui è un po’ troppo spesso fuori posizione. Ed è un peccato perché quando è concentrato non si fa superare facilmente.   

Adnan 5 – Protagonista, suo malgrado, di entrambi i gol della Fiorentina. Prima si fa ubriacare da Tello e poi commette il fallo da rigore su Babacar.  

Badu 7 – Carro armato. Alterna fioretto e spada: contrasta e raddoppia nel settore nevralgico del campo. Sempre nel vivo dell’azione, con inserimenti intelligenti. 

Kums 6 – E’ una presenza che si fa sentire in mezzo al campo. Gestisce con intelligenza ogni pallone ma pecca di dinamismo.

Kone 6 – Giocatore dalla tecnica sopraffina peccato che la metta a disposizione della squadra a sprazzi. Quando si accende nasce sempre qualcosa. Dal 85' Jankto s.v.

De Paul 7 – Due gol dell’Udinese, due assist per lui. Niente male per il giovane argentino già passato dal Valencia e che si sta affacciando molto bene al campionato italiano.

Perica 6 – E’ lui, dei due attaccanti schierati da Iachini, quello a cui tocca tutto il lavoro sporco. Torna spesso incontro per prendersi i palloni e smistarli e per creare spazio al compagno di reparto Zapata. Dal 72’ Penaranda 6 – Prova a mettere in difficoltà la difesa viola con la sua velocità. Per poco non fa espellere De Maio.

Zapata 7 – Conferma il suo stato di grazia segnando la seconda rete consecutiva in due giornate. Ha talmente tanta forza e potenza da mettere sotto scatto la difesa viola che fatica ad arginarlo. Dal 75’ Thereau s.v.

All. Iachini 6,5 – Dopo la brutta sconfitta di tre giorni fa, la sua squadra ha dimostrato carattere reagendo contro una delle ‘sette sorelle’ che ambisce all’Europa come la Fiorentina. Questa squadra ha imboccato la strada giusta.

 

FIORENTINA

Tatarusanu 5,5 – Trafitto con qualche responsabilità sui gol. E’ bravo però a rimediare a qualche sua stessa incertezza. Non proprio il ritratto della sicurezza.  

Tomovic 6 – Diligente e organizzato, dalle sue parti non concede vita facile a nessuno, dimostrando che quello è la sua zolla di campo.

G. Rodriguez 6 – Imperioso nel gioco aereo meno stabile con i piedi per terra. Zapata gli scappa via qualche volta di troppo.

De Maio 6 – All’esordio dal primo minuto con la maglia viola non sfigura. Si amalgama bene con i compagni di reparto e ci mette anche quel poco di fisicità che non guasta.  

Tello 6 – Bella la discesa con cui disorienta Adnan prima dell’assist per il fantastico gol di Babacar. Poi poco altro in una serata opaca. Dal 62’ Kalinic 5,5 – Col suo ingresso in campo Paulo Sousa passa e prova con le due punte pesanti in attacco ma l’esperimento non ha successo.

Sanchez 6 – Sempre ordinato e attento a chiudere ogni falla comprendo le spalle a Borja Valero e Bernardeschi. Resta un po’ bloccato nella sua zona di campo.

Badelj 5,5 – Non è un fulmine ma per sua fortuna la gara non si gioca su grandi ritmi. E’ apparso meno incisivo e qualitativo rispetto alla bella vittoria sulla Roma.  

Milic 6,5 – Parte in sordina ma col passare dei minuti diventa il padrone della sua fascia mettendo in difficoltà l’Udinese. Rischia però l’espulsione in minuto per due falli ingenui. Per sua fortuna viene graziato da Mazzoleni.  

Borja Valero 6,5 – Tocca un’infinità di palloni dimostrando una volta in più come sia la fonte del gioco della Fiorentina. Aggiusta i tempi e amministra il pallone con la consueta calma e classe. Esce stremato. Dal 72’ Cristoforo 5,5 - Entra per far rifiatare Borja Valero e per portare freschezza ma la squadra non ne beneficia.

Bernardeschi 6,5 – Paulo Sousa sotterra l’ascia di guerra e lo lancia dal primo minuto. Lui prova a lasciarsi alle spalle le polemiche giocando con personalità e assumendosi la responsabilità di un rigore pesante. Dal 78’ Chiesa s.v.

Babacar 7 – Gioia e dolori. La magia e la gioia per un gol favoloso che da solo varrebbe un voto alto in pagella ma rischia di rovinare tutto con la sufficienza con la quale gestisce un pallone velenoso che porta al nuovo vantaggio dell’Udinese. Però si procura il rigore che vale il pareggio.

All. Paulo Sousa 6 – Turnover massiccio con Kalinic e Ilicic in panchina e Babacar preferito a Zarate. Un leggero passo indietro rispetto alla bella vittoria contro la Roma. Di positivo c’è la reazione della squadra al doppio svantaggio e che la squadra è ancora imbattuta. Ma su un campo difficile storicamente per i colori viola, può andar bene così ma nel trittico che verrà nel calendario, bisognerà fare di più.  

 

Arbitro: Mazzoleni 6 – Lascia molto correre, specie nei primi minuti. Nel primo tempo non ammonisce De Maio per un brutto fallo su Zapata e usa lo stesso metro con Perica. Restano dubbi sul gol di Zapata che sembra, anche se di poco, in fuorigioco. Azione già viziata da un’altra presunta irregolarità: Perica sembra portarsi il pallone oltre la linea laterale. Netto il fallo di Adnan che porta al rigore. Poco dopo ammonisce Milic ma un minuto dopo non se la sente di estrarre nuovamente il secondo giallo contro il giocatore viola autore di un fallo al limite.

 

TABELLINO

UDINESE-FIORENTINA 2-2

Udinese (4-3-2-1): Karnezis; Heurteaux, Danilo, Felipe, Adnan; Badu, Kums, Kone (dal 85' Jankto); De Paul, Perica (dal 71’ Penaranda); Zapata (dal 75’ Thereau). A disp.: Scuffet, Angella, Armero, Wague, Fofana, Balic, Matos, Evangelista, Ewandro. All.: Iachini

Fiorentina (3-4-2-1): Tatarusanu; Tomovic, G. Rodriguez, De Maio; Tello (dal 62’ Kalinic), Sanchez, Badelj, Milic; Borja Valero (dal 72’ Cristoforo), Bernardeschi (dal 79’ Chiesa); Babacar. A disp.: Dragowski, Lezzerini, Diks, Salcedo, Maxi Oliveira, Toledo, Ilicic, Zarate. All.: Paulo Sousa

Arbitro: Mazzoleni da Bergamo

Marcatori: 26’ Zapata (U), 31’ Babacar (F), 45’ Danilo (U), 52’ Bernardeschi (F)

Ammoniti: 38’ Heurteaux (U), 53’ Milic (F), 65’ Tomovic (F), 83’ De Maio (F)

Espulsi: -




Commenta con Facebook